Di notizie del genere ormai arrivano a centinaia: l’ennesima truffa per avere il Reddito di cittadinanza è costata l’arresto a 3 persone

Ennesima truffa sul Reddito di cittadinanza: 3 arresti a Milano
Polizia (Fonte foto: web)

Monitorati in tanti modi, con le nuove tecnologie, eppure c’è ancora chi ci prova. I nuovi furbetti del Reddito di cittadinanza sono stati scoperti e fermati. Nel tardo pomeriggio di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, sono intervenuti in due aree diverse, arrestando tre truffatori.

Il reato è di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Il tutto, ha avuto vita nel milanese.

Leggi anche >>> Pordenone, i carabinieri fermano la “furbetta” degli acquisti

Due donne ed un uomo: gli arresti

Ennesima truffa sul Reddito di cittadinanza: 3 arresti a Milano
Manette (Fonte foto: Pixabay)

Un uomo di 38 anni di origini rumene, è stato arrestato presso l’Ufficio Postale di viale Monte Ceneri, mentre altre due cittadine rumene, rispettivamente di 63 e 44 anni, sono state arrestate presso l’Ufficio Postale di via Urbano III.

Per quanto riguarda il trentottenne, l’uomo si è presentato agli sportelli per far richiesta del Reddito di cittadinanza, l’impiegata, presa visione del documento ha iniziato ad avere sospetti perché questo non sembrava essere autentico. Al loro intervento, gli agenti di polizia hanno infatti constatato che era contraffatto, arrestando il soggetto.

L’arresto delle due donne, è avvenuto solo due ore più tardi, nell’Ufficio Postale di via Urbano III. Le due, si erano divise in due sportelli diversi, provando anche loro a fare richiesta del Reddito, con documenti contraffatti. Ancor più grave la loro posizione, a cui si è risaliti dopo accurante indagini. Le donne infatti, in precedenza, hanno già ricevuto dei sussidi previsti dalla misura di sostegno economico, negli scorsi mesi. Per loro, inevitabile l’arresto con accusa di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

Leggi anche >>> I 20 euro che gli hanno cambiato la vita: artigiano milionario con un Gratta e Vinci