Andiamo a vedere quando verrà erogata la Naspi nel mese di dicembre in base a quanto comunicato dell’Inps. Attenzione però ad alcune differenze

Naspi
Fonte Facebook – SELS – Sindacato Europeo Lavoratori Spettacolo e Comunicazione

Le comunicazioni inerenti all’erogazione di bonus e indennità sono decisamente quelle di maggior interesse in questa storica in cui la pecunia latita. In linea generale uno degli indennizzi da sempre più attesi ogni mese è la Naspi, ovvero l’indennità di disoccupazione. 

Spesso e volentieri la percepiscono i lavoratori stagionali (in particolar modo quelli estivi), che nei mesi invernali preferiscono riposarsi delle intense fatiche della stagione calda. Inoltre vista la situazione attuale è sicuramente un aiuto importante visto che tra chiusure e divieti le offerte di lavoro latitano. 

L’interrogativo adesso riguarda il mese i pagamenti del mese di dicembre (mese in cui le spese per le singole persone sono notoriamente più elevate). La Naspi infatti a differenza delle pensioni ad esempio, non ha un calendario prestabilito. Ogni mese in base ai calcoli e alle verifiche che l’Inps deve necessariamente fare (la quota diminuisce col passare dei mesi), viene stabilita una data.

LEGGI ANCHE >>> Caos Naspi: nuova proroga e mistero Bonus Renzi, cosa sta succedendo?

Naspi: quando arrivano i soldi del mese di dicembre?

Per effetto di ciò, l’Inps ha comunicato che per il mese di dicembre 2020 il pagamento della Naspi avverrà dopo l’Immacolata. Dunque, a partire da mercoledì 9 dicembre i beneficiari potranno iniziare a verificare sul proprio conto corrente l’accredito di quella che nell’accezione comune viene definita “la disoccupazione”.

Bisogna però prestare attenzione ad alcuni limiti. Questo principio vale per coloro che sono almeno al secondo pagamento. Chi è alla “prima volta” deve seguire un iter diverso. Per fugare ogni dubbio è bene rivolgersi all’Inps del proprio comune o all’intermediario che ha gestito la richiesta. Niente paura però, la riscossione è solo ritardata.

LEGGI ANCHE >>> Quota 100 può far perdere il diritto alla Naspi anche se non vi si accede?