La Regione Sicilia ha annunciato nuove assunzioni attraverso il Concorso Guardia Forestale. La pubblicazione del bando è sempre più vicina

Concorso Guardia Forestale
Fonte Pixabay

Il Corpo forestale della Sicilia ha sempre avuto una storia a sé stante. Non essendo stato tra quelli che in passato erano accorpati ai carabinieri ha sempre vissuto alle dipendenze dell’Assessorato del territorio e dell’ambiente.

Per questo negli anni ha avuto diversi periodo di immobilità. Finalmente però la corrente sembra stia cambiando. Dopo 25 anni il Corpo Forestale della Regione Siciliana si preparare ad assumere nuovi dipendenti. L’annuncio è arrivato dal presidente della regione Nello Musumeci, che ha confermato l’approvazione del disegno di legge che prevede dei fondi per l’assunzione di 170 agenti nel Corpo forestale. 

La scorsa estate era stato ipotizzato invece l’ingresso di 50 nuove guardie forestali. Un numero però che è stato poi ritenuto insufficiente per sopperire alle problematiche del territorio.

LEGGI ANCHE >>> Finti annunci di lavoro: come riconoscerli e come tutelarsi dalle truffe

Concorso Guardia Forestale Sicilia: i requisiti per poter partecipare

Il nuovo concorso dovrebbe essere bandito prima della fine del 2020, con le prove di selezione che slitterebbero al 2021, quando si saranno calmate le acque per quanto concerne i contagi da coronavirus.

Passando ai requisiti, pur non essendoci ancora delle direttive ufficiali, probabile che vengano utilizzati i medesimi applicati per il concorso nazionale. Quindi, limite d’età tra i 25 e 26 anni e obbligo di aver conseguito quanto meno il diploma. Essendo però delle ipotesi è bene non scoraggiarsi. Non è da escludere che si possa essere esteso anche a delle fasce d’età più alte.

Un’opportunità importante per i ragazzi non solo della Sicilia, ma di tutta Italia che si sono specializzati in tematiche ambientali. Per questo è bene seguire gli sviluppi del suddetto concorso e farsi trovare pronti e soprattutto preparati a tempo debito. Il 2021 si preannuncia un anno pregno sotto in materia di concorsi pubblici, visto quanto stabilito dalle Legge di Bilancio. 

LEGGI ANCHE >>> Covid e Lavoro, contributi zero per chi assume entro 2020: come accedere al bonus