Le 10 lire sebbene siano una moneta comune hanno un valore molto alto. Non tutte, ovviamente, ma alcune di queste, se vendute, possono fruttare molti soldi.

10 lire

 

Lo studio scientifico che si occupa delle monete e della loro storia è la numismatica.

La numismatica, infatti, si occupa di monete in tutte le loro più varie forme, dal punto di vista storico-geografico, artistico ed economico. Questa scienza si interessa anche di altre forme di denaro, come le banconote, i mezzi di pagamento pre-monetari e gli oggetti a forma di moneta come medaglie, medaglioni, gettoni e medagliette religiose.

Il pregio di una monete dipende principalmente da due fattori:

  1. la tiratura, vale a dire il numero di monete coniate nell’arco di un anno per singola moneta;
  2. lo stato di conservazione, più la moneta sarà intonsa più il suo valore sarà alto.

Le vecchie lire, proprio perché sono la moneta passata, hanno un valore maggiore. Non tutte hanno lo stesso valore, infatti, tra le vecchie lire più pregiate ci sono le 10 lire.

LEGGI ANCHE >>> Sai il valore di queste 5 Lire? Non ci crederai, ecco fino a quanto puoi guadagnare

10 lire pegaso: quanto vale questa moneta?

Le 10 lire di cui stiamo parlando sono le 10 lire Pegaso, le prime a essere state coniate nel periodo repubblicano nel periodo che va dal 1946 al 1950.

Come è chiaro dal nome, si tratta di una moneta realizzata in una lega chiamata Italma e caratterizzata dalla presenza della figura di Pegaso, il mitologico cavallo alato.

Il primissimo pezzo di questa monetta era contraddistinto, come spesso accade, dalla scritta prova. Questa moneta “prova” dell’immediato dopoguerra non è collezionabile.

Nello stesso anno è stata messa in circolazione la moneta priva della scritta “Prova”, che in stato di conservazione fior di conio, ossia il migliore possibile, può valere attorno ai 500 euro. 

10 lire spiga: quanto vale questa moneta?

Tra le 10 lire più comuni  ci sono le 10 lire spiga, il nome deriva dalla presenza su una delle facce di una spiga.

Il valore di questa moneta dipende dall’anno in cui è stata coniata: la prima tra il 1951 e il 1956 e la seconda tra il 1965 e il 2001.

Nel caso della moneta emessa nel 1951, si parla di un valore attorno ai 25 euro. Quella risalente all’anno successivo, invece, ha un valore pari a circa 20 euro. Andando avanti al 1953, si torna a un valore di circa 25 euro a pezzo.

Proseguendo con l’elenco delle 10 lire spiga troviamo le monete risalenti al 1954, il cui valore gira attorno ai 90 euro.

LEGGI ANCHE >>>Dramma: Igienizzante al posto dell’alcol e la festa si trasforma in tragedia