L’agenzia di selezione del personale, Page Personnel ha reso noto un elenco dei dieci lavori più richiesti, e di conseguenza più pagati, in Italia. Vediamo quali sono.

dieci lavori più pagati
Image by StockSnap from Pixabay

Soprattuto in questo periodo si fa un gran parlare del futuro lavorativo dei giovani di questo Paese ed anche della necessità che le giovani generazioni scelgano professioni e settori lavorativi sempre più specifici e diversificati per essere più competivi nel futuro mercato occupazionale.

D’altronde è questo l’orientamento di tutti gli studi di settore e soprattuto degli stakeholders che sono sempre più alla ricerca di profili con un “know-how” particolareggiato e competenze specifiche.

L’agenzia di selezione del personale Page Personnel ha stilato una sorta di elenco dei dieci profili professionali più pagati nel Paese. Vediamoli insieme.

I 10 lavori più pagati in Italia: ecco i primi cinque profili

dieci lavori più pagati Italia
Photo by Joshua Golde on Unsplash

Affiliate Marketing Manager: svolge l’attività nel settore delle pr, web marketing, pubblicità online, comunicazione, pianificazione di campagne pubblicitarie e coordinando i cosiddetti “affiliati”. Retribuzione base: 28.000 euro annui.

Growth Hacker: svolge l’attività nel campo del service design e del marketing con competenze nelle strategie di prezzo. Retribuzione base: in Italia si viaggia tra un minimo di 27000 ad un massimo di 60000 per i profili senior mentre negli Stati Uniti si può anche arrivare ai 100.000 annui.

Javascript Engineer: ingegnere professionista che gestisce server siti web e la loro operatività. Retribuzione base: circa 30.000 euro annui.

Spedizioniere doganale: professionista esperto di commercio e trasporto internazionale che ha conseguito il patentino dopo aver svolto un tirocinio di 18 mesi e superato un esame ufficiale dell’Agenzia delle Dogane. Preferibile laurea in Giurisprudenza. Retribuzione base: 18/20.000 euro annui.

Operativo import-export mare, terra e aereo: preferibile laurea in Giurisprudenza e che conosca più lingue in quanto svolge attività di organizzazione spedizione e gestione degli aspetti burocratici. Retribuzione base: 18/23.000 euro annui.

LEGGI ANCHE >>> Smart working e attività “agile”: rischio stress lavoro-correlato

I dieci lavori più pagati in Italia: dall’export manager all’ingegnere informatico

Responsabile vendite: professionista che supervisiona alle attività di vendita delle aziende cercando nuovi clienti e coordinando quelli già esistenti. Preferibile la laurea in Marketing e Gestione Aziendale. Retribuzione base: 20/27.000 euro annui.

Export Manager: la globalizzazione sfrenata ha richiesto molti profili in tal senso che si occupano di individuare settori e Paesi ai quali proporre un prodotto o servizio ed eventuali mercati inesplorati. Retribuzione base: 25.000 euro annui.

Ingegnere settore olio e gas: molto richiesto nell’industria della meccanica perchè deve supervisionare processi di estrazione di gas naturali o idrocarburi che si svolgono anche in altri Paesi lontani e per periodi molto lunghi deve assentarsi dalla famiglia. Retribuzione base: 24.000 euro lordi annui.

Mobile Application Developer: professionista che crea e sviluppa app e software per smartphone e cellulari di nuova e vecchia generazione. Retribuzione base: 20/40.000 euro annui.

Ingegnere informatico: professionista che si occupa di gestire e realizzare sistemi informatici ma anche progettare programmi legati a circuiti elettronici: Retribuzione base: circa 30.000 euro lordi annui.

LEGGI ANCHE >>> Agenti di commercio e consulenti finanziari ”Non siamo lavoratori di serie B!”