Il prossimo Natale sarà in un regime di lockdown o no? Tutti gli italiani se lo stanno chiedendo ed oggi ne ha parlato anche il premier Conte nel corso dell’evento “Futura” promosso dalla Cgil.

conte lockdown
Un momento dell’intervento del premier Conte all’evento “Futura” della Cgil. Fonte: diretta video streaming. https://www.youtube.com/watch?v=vDxaSy2HTfc

L’attesa per l’arrivo dei dati di oggi è spasmodica anche per capire se il Covid ci farà restare o meno a Natale in un regime di lockdown . Alcune Regioni potranno essere declassate e vedere concretizzare sui propri territori nuove restrizioni per fronteggiare il Covid ma ciò potrebbe accadere proprio per avere un dicembre ed un Natale più tranquillo.

Ma il premier Conte lancia pillole di positività confidando in una riduzione della curva dei contagi ed in un mese di dicembre di convivenza con il virus. Ma a Natale ci sarà o meno un lockdown nazionale?

Di questo ed altro ha parlato il premier Conte all’evento “Futura” della Cgil nel confronto col segretario generale del sindacato Maurizio Landini. Innanzitutto l’aspetto sanitario in corso:”Abbiamo deciso di rafforzare il ruolo della medicina territoriale con un finanziamento ulteriore di 30 milioni di euro-ha detto Conteper ridurre la pressione sulle strutture sanitarie. Allo stesso modo va inquadrata l’iniziativa dei Covid hotel importanti per chi non ha necessità di essere ricoverato o non ha spazio sufficiente nella propria abitazione per garantite l’isolamento con il resto della famiglia“.

LEGGI ANCHE >>> Allarme Covid, quanti posti letto ci sono in Italia? Tutti i dati da conoscere

Covid, lockdown a Natale sì o no? Le parole di Conte all’evento “Futura” della Cgil

coronavirus
Image by fernando zhiminaicela from Pixabay

Se farò una nuova comunicazione nel fine settimana? Capisco l’attesa ma la comunicazione del Governo-spiega Conte all’evento “Futura” della Cgilè stata univoca e lineare sempre: oggi, venerdì, ci sarà l’aggiornamento dei dati della curva epidemiologica che si stanno rielaborando. C’è una cabina di regia che si riunisce anche con la partecipazione delle Regioni. Ci aspettiamo degli aggiornamenti circa i livelli di rischio nelle Regioni e ciò comporterà che la cabina di regia, condividendo i dati in concerto con il Cts, indicherà quali sono le Regioni che eventualmente meritano una nuova classificazione. Il Governo ha fatto questa scelta di applicare un metodo scientifico. Oggi confido che l’Rt nazionale, che negli ultimi periodi è arrivato all’1,7 , per effetto delle misure adottate si sia abbassato perchè questo significherebbe che le nuove misure iniziano a dare gli effetti sperati, se fosse così saremmo incoraggiati su questa strada anche coraggiosa“.

Ma ci sarà un lockdown a Natale?:”Noi dobbiamo passare il mese di novembre a contenere il contagio- sottolinea Conte. Poi la prospettiva non deve essere quella che a dicembre ci sarà una catarsi liberatoria, abbracci, baci, assembramenti, shopping forsennato, ma che bisognerà convivere con calma e sicurezza col virus che starà comunque circolando ma possiamo evitare misure più restrittive e far sì l’economia continui a correre“.

LEGGI ANCHE >>> Allarme Covid, tre Regioni corrono ai ripari per ridurre il contagio: tutti i dettagli