Bonus pc e tablet da 500 euro. Prenderà il via il prossimo 9 novembre la procedura con la quale le famiglie che ne hanno diritto potranno usufruire dei voucher fino a 500 euro per dotarsi di un connettività Internet veloce e di un personal computer o un tablet.

Bonus pc e tablet
Image by Free Photos from Pixabay

Tutto pronto per il bonus pc e tablet fino a 500 euro. Dal 9 novembre così come confermato dal Comitato Banda ultra larga , presieduto dalla Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, i cittadini potranno usufruire del voucher sulla connettività e la digitalizzazione.

LEGGI ANCHE >>> Bonus bici, ministero assicura “C’è ancora tempo per richiedere il bonus”

Bonus pc e tablet, le istruzioni per ottenerlo ed i beneficiari

Bonus pc e tablet
Image by Niek Verlaan from Pixabay

Ma vediamo i dettagli della procedura e la categoria dei beneficiari così come scritto nel decreto del MISE:

Alle famiglie con ISEE inferiore ai 20.000 euro e’ riconosciuto un contributo massimo di 500 euro, sotto forma di sconto, sul prezzo di vendita dei canoni di connessione ad internet in banda ultra larga per un periodo di almeno dodici mesi e, ove presenti, dei relativi servizi di attivazione, nonche’ per la fornitura dei relativi dispositivi elettronici (CPE) e di un tablet o un personal computer.

-Il contributo e’ erogato, nel rispetto del principio di neutralita’ tecnologica, per la fornitura di servizi di connettivita’ ad almeno 30 Mbit/s in download alle famiglie che non detengono alcun contratto di connettivita’, ovvero che detengono un contratto di connettivita’ a banda larga di base, da intendersi, ai fini del presente decreto, come inferiore a 30Mbit/s in download.

-E’ riconosciuto un solo contributo per ciascun nucleo familiare presente nella medesima unita’ abitativa.

-E’ ammessa la possibilita’ di stipulare un nuovo contratto di connessione utilizzando il valore del contributo che residua al momento del recesso dal precedente contratto stipulato avvalendosi del contributo, purche’ il nuovo contratto garantisca livelli di servizio pari almeno a quelli previsti da quello precedente e senza che il recesso da quest’ultimo comporti costi a carico el beneficiario.

-Il contributo non puo’ essere concesso per l’attribuzione del solo tablet o personal computer, in assenza della sottoscrizione di contratti.

-Ai fini della fruizione del contributo, il beneficiario presenta presso qualsivoglia canale di vendita reso disponibile dagli operatori registrati nell’elenco, apposita richiesta corredata dalla copia del proprio documento di identita’ in corso di validita’ e da una dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante che il valore dell’ISEE relativo al nucleo familiare di cui fa parte non supera i 20.000 euro e che i componenti dello stesso nucleo, per la medesima unita’ abitativa, non hanno gia’ fruito del contributo.

-Gli operatori di telecomunicazione interessati ad offrire ai consumatori i Voucher di Fase I hanno presentato nelle settimane scorse richiesta di accreditamento presso il portale di Infratel Italia.

Per scaricare la domanda di ammissione al contributo visita il sito https://www.infratelitalia.it/archivio-news/notizie/piano-voucher-fase-i-manuale-operativo-e-documentazione

LEGGI ANCHE >>> Bonus 800 euro sport, ecco la procedura per richiedere l’indennità