Se l’istruzione obbligatoria è gratuita, perché bisogna portare da casa la carta igienica?

In Italia l’istruzione obbligatoria è gratuita. Tuttavia fin dalle elementari bisogna portare da casa la carta igienica, il sapone, le risme di carta per le fotocopie e altro materiale di cancelleria. Ma per quale motivo?

Ogni anno i genitori si ritrovano a dover rifornire le scuole frequentate dai figli di diversi prodotti, come ad esempio la carta igienica o i fogli per fare le fotocopie. Ma come mai avviene tutto ciò, dato che l’istruzione obbligatoria nel nostro Paese è gratuita? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

carta igienica, sapone da portare a scuola
Conto Corrente Online

“Tutto il male che si dice della scuola fa dimenticare il numero di bambini che ha salvato dalle tare, dai pregiudizi, dall’ottusità, dall’ignoranza, dalla stupidità, dalla cupidigia, dall’immobilità o dal fatalismo delle famiglie”, afferma Daniel Pennac. L’obbligatorietà dell’istruzione nel nostro Paese, effettivamente, ha contribuito ad aumentare il numero di persone istruite.

Oltre all’aspetto positivo, però, non mancano purtroppo le criticità. In particolare a destare interesse è il fatto che ogni anno i genitori si ritrovino a dover rifornire le scuole dei propri figli di prodotti per l’igiene personale o di cancelleria. Un’abitudine del nostro Paese, che porta a chiedersi se sia o giusto, dato che si tratta di scuola dell’obbligo.

Se l’istruzione obbligatoria è gratuita, perché bisogna portare da casa materiale vario? Ecco come funziona

A partire dal cibo fino ad arrivare all’abbigliamento, sono davvero molte le spese da sostenere e che hanno un peso non indifferente sul budget famigliare già a partire dal primo anno di vita del bambino. A tal proposito abbiamo già visto quanto costa avere un figlio in Italia. Sempre soffermandosi nel nostro Paese, inoltre, sappiamo che l’istruzione obbligatoria è gratuita.

Nonostante ciò i genitori si ritrovano ogni anno a dover sborsare un bel po’ di soldi per acquistare prodotti di diverso genere, come i fogli per fare le fotocopie, il sapone per lavarsi le mani e tanto altro ancora. Ma come mai avviene tutto ciò? Ebbene le condizioni delle scuole italiane sono ormai ben note a tutti. Diversi, purtroppo, i servizi che rischiano di mancare, compresi vari prodotti basilari come, appunto, carta igienica e fazzoletti.

Sopratutto in un periodo storico particolarmente difficile come quello attuale, segnato da una grave crisi economica, purtroppo,  anche le scuole vivono un periodo di difficoltà. Da qui nasce la necessità di rivolgersi ai genitori per chiedere loro un contributo. Una richiesta che può, a sua volta, pesare enormemente sulle tasche delle famiglie interessate.

Data la situazione, pertanto, si rivela fondamentale che vengano effettuati degli interventi ad hoc, volti a garantire la presenza dei vari servizi necessari nelle scuole italiane. In particolare, a giocare un ruolo importante potrebbero essere i vari contributi erogati dai Comuni alle scuole. Quest’ultimi, infatti, potrebbero essere utilizzati proprio al fine di andare incontro alle esigenze delle famiglie italiane.

Impostazioni privacy