Pietro Palumbo, chi è e cosa fa nella vita il compagno di Levante: in pochi lo sanno

Chi è e cosa fa nella vita Pietro Palumbo, compagno della cantante Levante? Ecco la verità che non ti aspetti.

Tra le artiste più apprezzate del panorama musicale nostrano, sono in molti a voler sapere qualcosa in più su Levante. In particolare sono in tanti a chiedersi chi sia e che lavoro svolga il suo compagno, ovvero Pietro Palumbo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le informazioni disponibili in merito.

Levante
ContocorrenteOnline

Levante è riuscita ad affermarsi nel corso degli anni come una delle cantautrici più apprezzate e talentuose del panorama musicale italiano. Artefice di numerosi brani di successo, si è di recente esibita al Festival di Sanremo con il brano Vivo.

Data la sua carriera, pertanto, non stupisce il fatto che siano in molti a voler sapere qualcosa in più su di lei e sulla sua vita privata. In particolare sono in molti a chiedersi chi sia e che lavoro svolga il compagno, ovvero Pietro Palumbo, a cui è sentimentalmente legata da anni. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Pietro Palumbo, chi è e cosa fa nella vita il compagno di Levante: le informazioni disponibili

compagno Levante
ContocorrenteOnline

Particolarmente riservato, si sa ben poco del compagno di Levante. Lontano dal mondo dello spettacolo, è un avvocato di origini siciliani. Stando ad alcune indiscrezioni che circolano in rete, sembra che da diverso tempo viva nella città di Milano. Proprio qui esercita la sua professione, dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza con il massimo dei voti presso l’Università degli studi di Palermo.

Sempre stando ad alcune informazioni disponibili in rete, Pietro Palumbo avrebbe anche preso un master alla Cattolica e uno in legge presso il King’s College di Londra. Sentimentalmente legato dal 2019 a Levante, dalla loro storia d’amore è nata nel 2022 la piccola Alma Futura. Proprio a proposito del compagno, la stessa Levante nel corso di una vecchia intervista ha dichiarato:

È stato un grandissimo colpo di fortuna. Quella sera ero arrabbiatissima e un amico mi propose di uscire a mangiare. Poi ritrattò, si era scordato di una cena di compleanno. E lì mi sono trovata a tavola con questo dio siciliano, di una bellezza non comune. Ma la sua bellezza è quasi trascurabile rispetto all’animo che ha”.

Impostazioni privacy