Stufe a pellet, possono uccidere: la verità che in pochi conoscono

Foto dell'autore

By Veronica Caliandro

Attualità

Le stufe a pellet sono sicure oppure no? Ecco la verità che in pochi conoscono e soprattutto come evitare rischi.

Sistema di riscaldamento particolarmente diffuso e utilizzato, sono in molti ad avere dei dubbi in merito ai possibili rischi conseguenti l’utilizzo di una stufa a pellet. È davvero sicura oppure no? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

stufa pellet sicurezza
ContocorrenteOnline

Complice la crisi economica in corso sono tante, purtroppo, le famiglie che riscontrano delle serie difficoltà ad arrivare alla fine del mese. Proprio per cercare di far fronte a tale situazione abbiamo già avuto modo di vedere che risparmiare sulla bolletta per il riscaldamento è possibile, semplicemente sfruttando questi tre trucchetti.

Tra le possibili soluzioni si annoverano le stufe a pellet, che permettono di risparmiare un bel po’ di euro. Allo stesso tempo non mancano i dubbi, con molti che si chiedono se siano o meno sicure. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Stufe a pellet, occhio alla sicurezza: tutto quello che c’è da sapere

Come riportato da Informazione Oggi, a Fano ben sette persone sono finite in ospedale per accertamenti dopo che alcuni di loro avevano accusato un malore. All’origine di quest’ultimo, a quanto pare, una stufa a pellet difettosa che avrebbe causato la fuoriuscita di monossido di carbonio.

Una vicenda che non è passata inosservata e che ha posto l’attenzione sul tema sicurezza. Ebbene, a tal proposito è importante sapere che secondo gli esperti l’utilizzo del pellet non è esente totalmente da rischi. Ne è stata una chiara dimostrazione la fuga di monossido di carbonio citata poc’anzi.

Allo stesso tempo non bisogna fare di tutta l’erba un fascio. Le stufe a pellet infatti, se correttamente utilizzate, si rivelano essere davvero molto efficienti. Onde evitare spiacevoli inconvenienti, però, si consiglia di prestare attenzione ad alcuni accorgimenti. In particolare è fondamentale controllare che sia certificata e che rispetti la normativa europea EN 14785 del 2006.

Ma non solo, si ricorda di evitare assolutamente il fai da te. È importantissimo, infatti, affidarsi ad un tecnico abilitato all’installazione di questo tipo di sistema di riscaldamento, in modo tale che possa svolgere tutte le operazioni necessarie all’insegna della sicurezza.

Al fine di avere una maggior tranquillità, inoltre, potrebbe rivelarsi opportuno installare un dispositivo in grado di rilevare fumi, gas e monossido di Carbonio. Dei piccoli e semplici accorgimenti che ci permettono di utilizzare le stufe a pellet senza correre rischi.

Impostazioni privacy