Avvocato, quanto costa farsi assistere da un legale: la risposta non è scontata

Quanto costa farsi assistere da un avvocato? Vi sono delle tariffe predefinite? Ebbene, la risposta non è scontata.

Prima o poi può capitare a tutti di rivolgersi ad un avvocato. Ma quanto costa farsi assistere da un legale? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le informazioni disponibili in merito.

avvocato
ContocorrenteOnline

Non sempre, purtroppo, le cose vanno come desiderato. Questo avviene perché la vita, come ben sappiamo, è ricca di imprevisti Per questo motivo non stupisce che possa capitare a tutti, prima o poi, di dover chiedere l’assistenza di un avvocato per riuscire a risolvere determinate situazioni.

Proprio la figura dell’avvocato, in effetti, può garantirci un valido aiuto nel riuscire ad affrontare determinate problematiche. Ma quanto costa chiedere l’assistenza di un legale? Vi è un tariffario predeterminato? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Avvocato, quanto costa farsi assistere da un legale: i parametri forensi

Qualche tempo fa abbiamo avuto modo di vedere assieme quali siano le dieci professioni più pagate in Italia. Proprio in tale ambito non si può negare come tra le professioni più ambite e redditizie si annoveri quella dell’avvocato. Ma quanto costa farsi assistere da un legale?

Ebbene, a tal proposito bisogna sapere che l’avvocato è un libero professionista e in quanto tale può presentare la parcella che desidera. Questo a patto che consegni all’assistito un preventivo scritto prima del conferimento del mandato e che il soggetto in questione accetti di corrispondere quanto richiesto.

In assenza di accordo preventivo, si deve far riferimento a dei minimi tariffari. Si tratta dei cosiddetti parametri forensi che consentono di fissare dei criteri oggettivi grazie ai quali determinare il compenso del legale.

Questi parametri, è bene sapere, sono contenuti nel decreto numero 55 del 10 marzo 2014, così come pubblicato in Gazzetta Ufficiale. In attesa di accordo tra le parti, quindi, non si deve fare altro che consultare i parametri in questione per determinare l’importo del compenso dell’avvocato.

Avvocato, quanto costa farsi assistere da un legale: tutto quello che c’è da sapere

I parametri forensi comunque, è bene sottolineare, non sono vincolanti. Avvocato e assistito, infatti, possono decidere, di comune accordo, di applicare delle tariffe differenti. Non è possibile, pertanto, stabilire a priori quanto costi farsi assistere da un legale.

Anche perché, per determinare il compenso, bisogna prendere in considerazione vari elementi. Tra questi ad esempio si annoverano la durata della causa, la complessità, il numero delle controparti e tanti altri ancora. Generalmente per una consulenza legale viene richiesto un compenso che oscilla in media da 100 euro fino ad arrivare a 500 euro.

Tale costo aumenta da 200 euro fino ad arrivare a mille euro in caso di consulenza scritta. A tali importi bisogna poi aggiungere l’Iva al 22% e la cassa forense al 4%. Come già detto, comunque, si tratta solamente di stime.

Per sapere quanto costa effettivamente un’assistenza legale, infatti, non si deve fare altro che rivolgersi all’avvocato e chiedere un preventivo. Solo in questo modo sarà possibile sapere con certezza quanto bisognerà sborsare.