PostePay ha un difetto, dovete conoscerlo prima che sia troppo tardi

PostePay è la carta prepagata più richiesta in Italia. I vantaggi che offre sono molteplici ma attenzione ad un difetto.

I titolari di una PostePay potrebbero rimanere molto delusi volendo fare acquisti online, ad esempio, di notte. La carta non funzionerà.

PostePay non funziona
Contocorrenteonline.it

Perché gli italiani scelgono PostePay? La carta prepagata consente di fare acquisti fisici e telematici in sicurezza, di accedere ad utili servizi online, di scegliere tra diversi prodotti dai costi e caratteristiche differenti e di pagare un canone non elevato. Prendiamo come esempio PostePay Connect Back, la carta Evolution realizzata in materiali ecosostenibili con canone annuo di 15 euro e l’aggiunta della SIM PosteMobile a 10 euro al mese (200 giga internet con cashback per quelli non utilizzati e minuti e sms illimitati). Cosa altro? Permette di pagare online o contactless tramite Apple Pay o Google pay. E poi ci sono PostePay Evolution (la prepagata con IBAN), PostePay Digital (gratuita), PUNTOLIS a 12 euro all’anno e la carta Standard con costo di emissione di 10 euro. Non dimentichiamo, poi, PostePay Green per ricevere la paghetta e le carte a zero euro – carta di debito e Business. Insomma, un mondo ricco di vantaggi ma attenzione al piccolo difetto.

PostePay non funziona di notte

I servizi della carta prepagata ossia i suoi punti di forza per eccellenza non funzionano in piena notte. Tanti utenti hanno riferito come non sia possibile effettuare alcuna operazione in alcune ore notturne. Precisamente dalle 2.00 alle 4.00 del secondo giorno lavorativo della settimana non si potranno utilizzare né l’app né gli sportelli ATM Bancomat BancoPosta. In tutti gli altri giorni, invece, il disagio riguarderà solamente i primi dieci minuti a partire dalle due di notte. In alcuni casi, però, l’interruzione del funzionamento potrebbe prolungarsi raggiungendo i trenta minuti.

Per quale motivo la carta smette di funzionare? Poste Italiane dedica le ore notturne alla manutenzione del prodotto con conseguente sospensione delle operazioni.

Cosa devono sapere i titolari della carta

Conoscere i periodi di disservizio della carta è fondamentale per non incorrere in problematiche. PostePay, infatti, ricorda di non effettuare alcuna operazione negli orari designati per la manutenzione soprattutto con riferimento ai movimenti legati al contesto economico.

Dalle 2.00 alle 4.00 o dalle 2.00 alle 2.30, dunque, meglio non effettuare bonifici, pagamenti di acquisti online o prelievi dagli sportelli ATM. A parte questa precauzione, i titolari della carta prepagata potranno utilizzare il prodotto come più desiderano.