Ticket sanitario, sicuri di doverlo pagare? Controllate la lista

Attenzione, perché in determinati casi si ha diritto all’esenzione dal pagamento del ticket sanitario. Non immaginerete mai il perché.

Anche nel corso del 2023 sarà possibile beneficiare, in determinati casi, dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario. Ma di chi si tratta, in quali casi e soprattutto per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

esenzione ticket sanitario 2023
ContocorrenteOnline

Lavoro, famiglia, tempo libero e chi più ne ha più ne metta. Diverse sono le cose da dover fare e che richiedono molto spesso anche un esborso di carattere economico. Non tutti però, complice l’aumento generale dei prezzi, riescono a fronteggiare le varie spese.

A rivestire un ruolo importante, pertanto, sono i vari aiuti economici, come ad esempio la possibilità di beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario. Quest’ultimo, è bene ricordare, è stato introdotto nel 1982 in modo tale da far partecipare i cittadini alle spese volte a garantire le prestazioni mediche.

Proprio soffermandosi su tale voce, interesserà sapere che anche quest’anno sarà possibile beneficiare, in determinati casi, dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario. Ma di chi si tratta, in quali casi e soprattutto per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Ticket sanitario, in questi casi si ha diritto all’esenzione: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, anche nel corso del 2023 sarà possibile, per molti cittadini, beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario. A tal proposito è bene ricordare che è possibile beneficiare di tale agevolazione purché in possesso di determinati requisiti, come condizioni reddituali, età o stato di salute.

Entrando nei dettagli, gli invalidi civili e coloro affetti da patologie e malattie croniche o rare non devono pagare il ticket sanitario. Per poter beneficiare di tale esenzione, però, è necessario che lo stato di invalidità civile venga riconosciuto da una commissione medica, mentre le malattie dal ministero della Salute.

Hanno inoltre diritto all’esonero dal pagamento del ticket sanitario le donne in dolce attesa. Si può beneficiare di tale agevolazione anche in caso di accertamento dell’HIV o diagnosi precoce di tumori.

Ticket sanitario, in questi casi si ha diritto all’esenzione: occhio ai codici

Entrando nei dettagli, inoltre, a proposito dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per reddito, così come riportato su Informazione Oggi, si ha diritto a tale agevolazione nei seguenti casi:

  • E01: bambini di età inferiore a sei anni oppure persone con più di 65 anni con un reddito famigliare non superiore a quota 36.151,98 euro.
  • E02: disoccupati e famigliari a carico, purché in presenza di un reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro se da solo. Tale importo aumenta fino a massimo 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di altri 516,46 euro per ogni figlio a carico del soggetto dichiarante.
  • E03: titolari di pensioni sociali e familiari a carico.
  • E04: titolari di pensione minima ed età superiore ai 60 anni. Questo in presenza di un reddito familiare non superiore a quota 8.263,31 euro se da solo.Tale soglia aumenta fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di altri 516,46 euro per ogni figlio a carico.