Tempesta geomagnetica in arrivo: cosa può succedere sulla Terra tra il 19 e il 20 gennaio

Attenzione, una tempesta geomagnetica è in arrivo. Ecco cosa può succedere sulla Terra tra il 19 e il 20 gennaio 2023.

Un’improvvisa tempesta geomagnetica è in arrivo e sono in molti a chiedersi cosa potrebbe succedere sulla Terra tra giovedì 19 gennaio e venerdì 20 gennaio 2023. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Tempesta geomagnetica gennaio
ContocorrenteOnline

Il Sole è senz’ombra di dubbio una risorsa preziosa ed importante per la Terra. Ogni forma di vita sul nostro pianeta, d’altronde, viene mantenuta proprio grazie al flusso energetico solare. Quest’ultimo entra nella biosfera e viene utilizzato per la formazione e il mantenimento dei vari organismi, sia animali che vegetali.

Allo stesso tempo, come ben sappiamo, non mancano i piccoli imprevisti. Ne è una chiara dimostrazione un’improvvisa tempesta geomagnetica in arrivo, che porta in tanti a chiedersi cosa potrebbe succedere sulla Terra tra giovedì 19 gennaio e venerdì 20 gennaio 2023. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Tempesta geomagnetica in arrivo, cosa può succedere sulla Terra tra il 19 e il 20 gennaio: le ultime in merito

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme, qualche tempo fa, cosa potrebbe accadere nel caso in cui ci ritrovassimo a dover fare i conti con una tempesta solare di forte entità. Sempre in tale ambito, pertanto, non può passare inosservata la notizia di una tempesta geomagnetica in arrivo, che porta in molti a chiedersi cosa potrebbe succedere sulla Terra tra giovedì 19 gennaio e venerdì 20 gennaio 2023.

Ebbene, a tal proposito bisogna innanzitutto sottolineare che non vi è nulla da temere. Il campo magnetico terrestre, infatti, verrà investito solo in modo parziale dalla scia di plasma e si attende una tempesta geomagnetica di classe debole.

Come sottolineato sul portale scientifico specializzato spaceweather, i primi effetti della tempesta geomagnetica potrebbero essere avvertiti già nella giornata di mercoledì 18 gennaio. Si prevede, comunque, un evento di Classe G1 che pertanto non dovrebbe portare con sé particolari problemi. Perlopiù tra le possibili ripercussioni si annoverano blackout temporanei nelle reti elettriche o nei sistemi satellitari.

Si potrebbe quindi dover fare i conti con delle difficoltà nell’utilizzo dei vari sistemi di comunicazione. Ma non solo, tra i possibili effetti di una tempesta geomagnetica si annoverano anche le aurore boreali che non a caso, nel corso dei prossimi giorni, potrebbero essere viste da diversi punti del nostro pianeta.