Spesa, tutti i supermercati in gioco: trovato quello migliore (non è quello che pensate)

Fare la spesa, oggi non è di certo la cosa più semplice di questo mondo, anzi. Gli italiani questo lo sanno e scelgono più che bene.

In questo periodo fare la spesa non è certo la cosa più semplice di questo mondo anzi. La crisi avanza senza freno e trovare un equilibrio assecondando quelle che sono in ogni caso le necessità quotidiane è davvero tanto complicato. Il cittadino, al giorno d’oggi ha bisogno in un modo o nell’altro di avere le idee più che mai chiare. Quello che decide lo stesso consumatore è quello che in genere conviene fare. A dircelo sono anche specifiche indagini.

Supermercato
Conto Corrente Online

La domanda che ci si pone è più che mai semplice e riguarda la modalità approccio alla spesa degli italiani. Dove fanno la spesa, quali luoghi preferiscono, quali supermercati preferiscono, come spendono, come analizzano il tutto. Sono tempi duri, questo lo sappiamo ma sarebbe interessante anche capire come riesce un cittadino a far quadrare i conti. Altronconsumo, nota organizzazione di consumatori ha provato a fare le sue indagini in merito.

In una precedente indagine, Altronconsumo aveva stabilito una cosa fondamentale per quel che riguarda le modalità di gestione della spesa quotidiana. La scelta tra supermercati discount e supermercati misti o di grandi marche può comportare un risparmio annuale di circa 3mila euro. Un dato importante, che fa certo riflettere. A questo punto andiamo a scoprire la più recente indagine targata Altroconsumo. I risultati sono davvero interessanti.

La ricerca dei consumatori si concentra chiaramente sul rapporto qualità prezzo. Proprio in questo senso l’ultima indagine di Atroconsumo, attraverso la collaborazione di ben 9800 soci ha portato alla valutazione di numerose strutture, numerosi contesti commerciali per intenderci. Diverse tipologie di negozio, come le seguenti, per scoprire quelle che sono le preferenze dei consumatori:

  • supermercati
  • ipermercati
  • superette (punti vendita più piccoli e con meno prodotti)
  • discount
  • catene locali

I parametri di giudizio utilizzati per arrivare alle diverse valutazioni sono stati numerosi. Dalla pulizia e comfort all’assortimento, dai prezzi alle promozioni, passando per la qualità dei prodotti. Il tutto si è svolto attraverso un questionario online. I soci coinvolti nell’indagine potevano scegliere fino a due catene di supermercati delle quali sono clienti abituali. I dati che sono emersi dalla stessa indagine arrivano da 37.064 differenti esperienze d’acquisto verificatesi tra giugno 2021 (9.799 soci) e giugno 2022 (9.834 soci). I voti per le varie catene di supermercati, andavano dall’1 (pessimo) al 10 (eccellente).

Fare la spesa è ormai troppo difficile: come si sceglie il supermercato perfetto?

L’indagine condotta da Altroconsumo evidenzia che la scelta del supermercato, per cosi dire, perfetto, scaturisce dai seguenti elementi:

  • praticità (33%), ovvero la facilità di raggiungerlo
  • convenienza (25%)
  • qualità dei prodotti disponibili (17%) (freschi e non, del marchio del distributore o meno)
  • buon assortimento dei prodotti (13%)

Chiaramente ai fini della decisione finale incidono anche comfort, ambiente, spazi, pulizia e illuminazione. In cima alla classifica che emerge dalla ricerca condotta troviamo Esselunga e Ipercoop. Terzo posto per NaturaSì, poi Coop, Interspar e  Conad Superstore/Spazo Conad. La classifica si completa poi con:

  • Unes (U!/U2)
  • Famila
  • Incoop
  • Famila Superstore/Iperfamila
  • Eurospar
  • Il Gigante
  • Carrefour iper
  • Dok
  • Bennet
  • Conad
  • Conad City/Sapori e Dintorni Conad
  • Sigma
  • Famila Market
  • Panorama
  • Despar
  • Crai
  • Sisa
  • Pam
  • A&O

Ultime posizioni, infine per:

  • Carrefour market
  • Carrefour express

In cima alla classifica per quel che riguarda le insegne locali troviamo invece Visotto (catena veneta), Pewex (Roma e provincia), CTS (Roma e provincia) e infine Lando (Veneto). La scelta insomma dura, più che mai. Gli italiani avrebbero da fare moltissime valutazioni ma il tutto spesso si riduce alla vicinanza da casa o a altri fattori in un certo senso irrilevanti ai fini del risparmio. Il risparmio può arrivare, questo è fuori discussione, ma per giungere a questo bisogna in qualche modo fare proprie tutte le indicazioni fornite dal mercato. Scegliere anche prodotti di diversi supermercati. Alla fine la convenienza sarà più che assicurata.