Casa, pagare meno tasse in modo legale è possibile: i trucchi che in pochi conoscono

Buone notizie per chi desidera pagare, in modo legale, meno tasse sulla casa. Questo infatti è possibili grazie a dei trucchi che in pochi conoscono. Ecco di quali si tratta.

Pagare, in modo del tutto legale, meno tasse sulla propria casa è possibile. Ma come fare e soprattutto chi può beneficiare di tali opportunità? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

tasse casa
ContocorrenteOnline

Casa dolce casa. Il posto sicuro dove potersi rifugiare e staccare finalmente la spina dai vari impegni della vita quotidiana, lontani da possibili occhi indiscreti. Oltre ad essere il nostro punto di riferimento, però, la casa si rivela essere anche una delle voci che pesa maggiormente sul bilancio di una famiglia. A partire dai prodotti per la pulizia fino ad arrivare alle tasse, in effetti, sono davvero tante le cose da pagare.

Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che pagare, in modo del tutto legale, meno tasse sulla propria abitazione è possibile. Ma come fare e soprattutto chi può beneficiare di tali opportunità? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Casa, pagare meno tasse in modo legale è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme come evitare il pignoramento della propria casa nel caso in cui non si effettui il pagamento del mutuo. Sempre a proposito di casa, inoltre, interesserà sapere come fare a pagare, in modo del tutto legale, meno tasse.

Ebbene, tra le soluzioni possibili in tal senso, si annovera quella di intestare casa ad un parente. In alternativa si consiglia di acquistare una casa che non rientra nella categoria catastale di case di lusso o di pregio. Si ha diritto, infatti, all’esenzione dal pagamento dell’Imu per la prima casa, adibita ad abitazione principale, purché non sia di lusso o di pregio.

Casa, pagare meno tasse in modo legale è possibile: bonus prima casa e comodato d’uso gratuito

È possibile pagare, in modo del tutto legale, meno tasse anche grazie al cosiddetto bonus prima casa. Quest’ultimo, infatti, permette di beneficiare di diverse agevolazioni, come ad esempio pagare l’Iva al 4% e l’imposta di registro al 2%. Ma non solo, il costo dell’imposta ipotecaria e di quella catastale sono fissate a 50 euro ciascuno.

Anche in questo caso non si deve trattare di un immobile di lusso e i soggetti richiedenti devono presentare determinati requisiti. Ad esempio non devono essere proprietari di un immobile per cui hanno già fruito delle agevolazioni e bisogna trasferire la residenza entro 18 mesi dalla data di acquisto.

Per finire, tra le soluzioni per pagare meno tasse sulla casa si consiglia il comodato d’uso gratuito. In tal caso, infatti, è possibile beneficiare di uno riduzione del 50% della base imponibile dell’Imu per la casa data in comodato d’uso gratuito. Il tutto a patto che quest’ultimo avvenga tra parenti di primo grado in linea diretta.

Ovvero deve essere fatto tra genitori e figli. Ma non solo, per poter beneficiare di tale opportunità, è necessario registrare il contratto presso l’Agenzia delle Entrate, con i genitori che devono possedere al massimo due immobili ad uso abitativo, sempre nello stesso Comune.