Caf, non tutto è gratis: ecco quando bisogna pagare e quanto costa l’ISEE

Attenzione, non tutti i servizi messi a disposizione dal Caf sono gratuiti. Ecco quando bisogna pagare e quanto costa l’ISEE. La verità che non ti aspetti.

A differenza di quanto si possa pensare, non tutti i servizi svolti dal Caf sono gratuiti. Per poter svolgere determinati adempimenti fiscali, infatti, è necessario mettere mano al portafoglio. Ma di quali si tratta? Si deve pagare anche l’Isee? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

caf servizi pagamento gratuiti
ContocorrenteOnline

Siamo ormai giunti quasi alla metà del mese di gennaio 2023 e ancora ci ritroviamo a dover fare i conti con gli strascichi dell’anno da poco concluso. Il Covid e l’aumento dei prezzi, infatti, continuano ad avere un peso non indifferente sulle nostre esistenze. Proprio in tale ambito, quindi, a rivestire un ruolo importante sono i vari aiuti messi in campo del governo.

Per accedere alla maggior parte di questi sostegni, come ben noto, è necessario avere l’Isee. Proprio soffermandosi su quest’ultimo sono in molti a chiedersi quanto costi nel caso in cui si decida di rivolgersi al Caf. A differenza di quanto si possa pensare, infatti, non tutti i servizi messi a disposizione da tale centro sono gratuiti. Ma quando si deve pagare? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Caf, quando bisogna pagare: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, non tutti i servizi messi a disposizione dal Caf sono gratuiti. Può capitare, infatti, che il Caf richieda un contributo per la consulenza da parte del personale che presta il proprio servizio. Entrando nei dettagli, tra i servizi a pagamento si annoverano la presentazione del Modello 730 e la dichiarazione Imu.

Ma non solo, tra gli altri si citano anche la registrazione del contratto di locazione, le pratiche di successione, le visure catastali e ipocatastali, oltre alla documentazione necessaria per colf e badanti. Tutti servizi importanti, i cui costi non sono univoci. I prezzi di tali servizi, infatti, possono risultare molto differenti da un Centro di Assistenza Fiscale ad un altro.

Caf, quanto costa l’ISEE e servizi gratuiti

Acronimo di Indicatore della Situazione Economica Equivalente, l’Isee è un documento davvero molto utile. Questo in particolar modo per chi presenta redditi bassi, perché consente di accedere a vari tipi di bonus e agevolazioni. Al fine di poter accedere a tale certificato, è bene ricordare, bisogna presentare la DSU.

Tale operazione può essere svolta attraverso l’apposito servizio disponibile sul sito dell’Inps. In alternativa ci si può rivolgere al Caf, sapendo che il rilascio di tale certificato è gratuito. Richiedere e ottenere l’Isee presso un Caf, infatti, non richiede alcun esborso economico. Sempre in tale ambito, inoltre, interesserà sapere che tra gli altri servizi gratuiti messi a disposizione dai Caf, si annoverano le dichiarazioni Red, Icric/frequenza e Assas/Ps Iclav.