Bonus pellet 2023, ci siamo! Lo sconto che ti farà risparmiare un sacco di soldi

Il Bonus pellet 2023 indicato nella Legge di Bilancio 2023 permetterà un notevole risparmio economico. Scopriamo come funziona.

I cittadini che hanno acquistato una stufa a pellet non dovranno più spendere cifre esagerate per comprare i cilindri di legno.

Bonus pellet 2023
Contocorrenteonline.it

La manovra fiscale del Governo Meloni è stata definita in breve tempo ma contiene numerose misure. Per capire fino in fondo se gli interventi si dimostreranno quelli attesi dai cittadini, idonei a risollevare l’Italia e gli italiani ci vorrà del tempo ma per il momento cogliamo i primi frutti della Legge di Bilancio. La rivalutazione delle pensioni, ad esempio, oppure il taglio del cuneo fiscale o l’innalzamento dell’ISEE fino a 15 mila euro per l’accesso al Bonus Sociale. Tra le novità segnaliamo, poi, il Bonus pellet 2023 che consentirà di risparmiare sull’acquisto del materiale da ardere, i famosi cilindretti di legno. Il 2022 è stato caratterizzato da un aumento spropositato del costo dei sacchi da 15 chili, con il prezzo triplicato in pochi mesi. Il boom della vendita delle stufe a pellet con conseguente aumento della domanda ha creato difficoltà a causa della riduzione dell’offerta legata alla guerra in Ucraina. Da qui l’incremento dei costi da 3/5 euro fino anche a 15 euro a sacco. Nel 2023 fortunatamente la situazione sarà differente.

Bonus pellet 2023, come funziona

Rispetto a luce e gas, le biomasse da ardere e la legna sono più convenienti. Tante famiglie hanno scelto di acquistare una stufa a pellet come strumento di riscaldamento per l’inverno 2023 e nonostante l’aumento del materiale da bruciare la decisione si è rivelata vincente. La stufa consente un notevole risparmio in bolletta. Ora che vi è un Bonus dedicato, poi, le spese potranno essere ulteriormente ammortizzate.

Il Governo ha optato per uno sconto sull’IVA dal 22 al 10%. Le risorse stanziate per l’anno in corso sono 133,4 milioni di euro. Destinatari della misura sono i cittadini che hanno una stufa a pellet per riscaldare casa ma anche quelli che vogliono acquistare i cilindri di legno per rivenderlo. Chi possiede la Partita IVA, nello specifico, potrà abbattere e scaricare parzialmente o totalmente – dipende dal regime fiscale di appartenenza – la spesa dell’imposta.

Come si ottiene lo sconto e qual è il risparmio

Per ottenere lo sconto sull’IVA i contribuenti non dovranno fare nulla. Si noterà il prezzo più basso rispetto al 2022 già al momento dell’acquisto dei sacchi, indipendentemente dal peso. L’IVA al 10%, infatti, verrà applicata su qualsiasi sacco, non solo quello comune da 15 chili.

Qual è il risparmio garantito? A dicembre il costo totale di un sacco da 15 chili era di 18,3 euro circa (15 euro più 3,3 di IVA al 22%). Dal 1° gennaio è di 16,5 euro (15 più 1,5 euro di IVA al 10%).

Concludiamo ricordando che anche per l’acquisto di una stufa a pellet ci sono bonus di cui approfittare ossia l’Ecobonus (detrazione fiscale del 65%) e il Bonus mobili ed elettrodomestici.