Bancomat, la Polizia di Stato avverte: è così che vi svuotano il conto

Attenzione, la Polizia di Stato invita a prestare attenzione quando si effettua un prelievo con il bancomat. Il rischio di vedersi svuotare il conto corrente, purtroppo, è sempre dietro l’angolo.

Occhio quando prelevate i soldi con il bancomat. Se trovate questo accanto allo sportello, infatti, rischiate di vedervi svuotare il conto nel giro di pochi minuti. Ma come è possibile?Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

truffa bancomat 2023
ContocorrenteOnline

Spesa settimanale, bollette di luce e gas, ma anche caffè al bar con amici e colleghi e chi più ne ha più ne metta. Sono davvero tante le cose da fare, per cui ci viene chiesto di mettere mano al portafoglio. Una chiara dimostrazione di come il denaro, pur non garantendo la felicità, sia davvero utile nelle circostanze più disparate. Data la sua importanza, quindi, è bene non abbassare mai la guardia.

Basti pensare che la Polizia di Stato ha di recente lanciato un invito a prestare attenzione quando si effettua un prelievo con il bancomat. Questo perché il rischio di vedersi svuotare il conto corrente, purtroppo, è sempre dietro l’angolo. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Bancomat, la Polizia di Stato avverte, in questo modo vi svuotano il conto corrente: cosa sta succedendo

Sono molti, purtroppo, i tentativi di truffa a cui bisogna prestare la massima attenzione. Sempre più spesso, infatti, alcuni malintenzionati cercano di estorcere denaro al malcapitato di turno attraverso l’utilizzo di strumenti di vari genere. Tra questi si annovera “Lebanese Loop”, ovvero un dispositivo che viene utilizzato dai truffatori per manomettere gli sportelli ATM.

Questo dispositivo, che viene collocato sull’apparecchio di prelievo automatico, trattiene all’interno le carte che le persone inseriscono per effettuare l’operazione. Una volta che la carta si blocca, il truffatore si avvicina alla vittima fingendo di voler prestare aiuto. In questo modo riesce ad ottenere le informazioni utili a mettere in atto il suo piano. Questo avviene quando la vittima si allontana dallo sportello senza essere riuscito a recuperare il proprio bancomat.

A quel punto, infatti, il truffatore prende il dispositivo apposto sullo sportello e recupera la carta bloccata al suo interno. Grazie ai dati precedentemente forniti dal titolare del bancomat, quindi, riesce ad agire indisturbato e prelevare i soldi. Un tentativo di truffa a cui è bene prestare la massima attenzione, in quanto il rischio di cadere nella trappola è purtroppo sempre dietro l’angolo.