Bonus fino a 3 mila euro, per tutte le spese: occhio ai cambiamenti del 2023

Nel corso del 2023 sarà ancora possibile beneficiare del fringe benefit fino a tre mila euro? Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Il nuovo anno è da poco iniziato e sono in molti a chiedersi se sarà ancora possibile o meno beneficiare del fringe benefit fino a tre mila euro. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

fringe benefit 2023
ContocorrenteOnline

Da pochi giorni abbiamo salutato il 2022 per dare il benvenuto al 2023. Un nuovo anno che, si spera, si riveli essere finalmente positivo. Questo soprattutto considerando che giungiamo da un periodo particolarmente difficile a causa del Covid prima e dell’aumento generale dei prezzi poi. Tutti fattori che continuano ad avere un impatto non indifferente sulle nostre tasche.

Proprio in tale ambito, pertanto, a rivestire un ruolo importante sono i vari bonus e agevolazioni che aiutano a tirare un sospiro di sollievo. Non stupisce, quindi, che siano in molti a chiedersi se anche nel corso del 2023 sarà o meno possibile beneficiare del fringe benefit fino a tre mila euro. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Fringe benefit fino a tre mila euro, occhio ai cambiamenti del 2023: tutto quello che c’è da sapere

Lo scorso mese di novembre il Governo Meloni ha deciso di innalzare fino a tre mila euro i fringe benefit. Si tratta, in pratica, di quelle somme di denaro erogate o rimborsate dai datori di lavoro ai propri dipendenti per il pagamento di diverse spese. Tra queste si annoverano ad esempio le utenze domestiche, ma anche auto, buoni benzina, buoni spesa, premi assicurativi e così via.

Degli aiuti erogati dall’azienda a favore dei propri dipendenti a titolo del tutto volontario. Non sono infatti obbligatori, bensì ogni titolare può decidere se corrispondere o meno tale contributo ai propri lavoratori. Si tratta di un bonus emesso dai datori di lavoro ai loro dipendenti senza dover pagare tasse. Sono inoltre contributi esclusi dal reddito da lavoro dipendente ai fini fiscali.

Ma tale bonus è valido anche nel corso del 2023? Ebbene, la risposta è negativa. Tale bonus, infatti, è valido per tutto il periodo d’imposta 2022, ovvero fino al 31 dicembre 2022. O per meglio dire, considerando il principio di cassa allargato, potrà essere esteso fino al 12 gennaio 2023. Dopo questa data il fringe benefit da tre mila euro detassato non sarà più disponibile e si potrà beneficiare della soglia precedente fissata, ovvero pari a 258,23 euro.

Sempre in tale ambito, comunque, interesserà sapere che stando a quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2023, come riportato sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, è previsto: “Per i dipendenti aliquota al 5% per premi di produttività fino a 3.000 euro“. Addio invece, come già detto, ai fringe benefit da tre mila euro che non sono stati prorogati.