Bonus stufa a legna, mille euro per regalarsi un inverno al caldo

Un Bonus per acquistare una stufa a legna e risparmiare fino a mille euro. Scopriamo i dettagli di questa opportunità.

Vediamo chi può richiedere il Bonus da utilizzare per l’acquisto di una stufa a legna e come procedere.

Bonus stufa legna
Contocorrenteonline.it

Siamo a gennaio e sebbene fino ad ora le temperature siano state clementi quasi in tutta Italia non possiamo sperare che l’anticiclone africano ci faccia compagnia ancora a lungo. Il freddo è in arrivo e gli italiani devono prepararsi all’accensione dei riscaldamenti in casa. Per evitare una batosta in bolletta tante famiglie hanno acquistato una stufa a pellet, altre hanno optato per la pompa di calore ma tante altre sono rimaste con i termosifoni. Esiste ancora un’ultima possibilità per modificare le proprie abitudini. Parliamo di un’agevolazione che permette di comprare una stufa a legna con un risparmio di mille euro. Un’occasione imperdibile, quantomeno da approfondire per capire se il Bonus è la soluzione adatta alle proprie necessità.

Bonus stufa a legna, come funziona

Quando si parla di stufa a legna non bisogna più pensare a vecchi modelli inquinanti ma a nuove formule di design, performanti, che riducono i consumi e non inquinano troppo. Oggi, infatti, per essere legali le stufe devono seguire dei parametri precisi indicati dall’Unione Europea proprio per tutelare l’ambiente. Da qui l’assegnazione delle stelle alle stufe, così come accade per gli elettrodomestici.

La spinta all’acquisto di questa tipologia di stufa viene data dalla Provincia autonoma di Trento. Il Comune ha stanziato 5 milioni di euro per permettere alle famiglie di modernizzare il proprio sistema di riscaldamento. Il contributo è di mille euro e verrà erogato a chi deciderà di passare ad un apparecchio meno inquinante.

Trento e Trentino in prima linea contro l’inquinamento

In Trentino è la legna la principale sorgente inquinante nell’aria che i cittadini respirano. L’80% delle emissioni primarie di polveri sottili PM10 è riconducibile alla combustione della legna in piccoli impianti domestici. La percentuale sale, poi, al 99% considerando il benzo(a)pirene, fortemente cancerogeno. Insomma, si è resa necessaria una svolta. Delle risorse stanziate ben 5 milioni andranno alla provincia autonoma di Trento in questo inizio 2023 per sostenere il Bonus dedicato all’acquisto di stufe a legna performanti.

Il bando si potrà visualizzare nel portale dell’amministrazione comunale. In questo modo si potranno conoscere i requisiti di accesso all’agevolazione nonché le modalità di richiesta.