Superenalotto, quanto guadagna un notaio per riscuotere la vincita: cifre inaspettate

Quanto guadagna un notaio per riscuotere la vincita al Superenalotto di un cliente? Svelate le cifre che non ti aspetti.

Nel caso in cui si vinca una cifra da urlo al Superenalotto è opportuno rivolgersi ad un notaio per la relativa riscossione. Ma quanto guadagna il professionista per adempiere a tale compito? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

notaio vincita superenalotto
ContocorrenteOnline

Tra scadenze da rispettare a lavoro, passando per il pagamento delle bollette delle utenze domestiche, fino ad arrivare alle varie spese quotidiane, sono tante le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere mano al portafoglio. Non stupisce, quindi, che prima o poi possa capitare a tutti quanti di sognare di vivere un vita diversa, magari grazie ad una bella vincita al Superenalotto.

Nel caso in cui la fortuna decida di bussare alla vostra porta, però, non potete darvi subito alla pazza gioia. Prima, infatti, è necessario riscuote la vincita in questione. A tal fine può rivelarsi utile, oltre che opportuno, rivolgersi ad un notaio. Ma quanto guadagna il professionista per adempiere a tale compito? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Superenalotto, quanto guadagna un notaio per riscuote la vincita: tutto quello che c’è da sapere

Entrando nei dettagli, così come si evince dal sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, le modalità e tempistiche di riscossione differiscono a seconda dell’importo stessa della vincita. In particolare:

  • fino a 520 euro è possibile riscuotere in qualsiasi ricevitoria;
  • fino a 5.200 euro bisogna rivolgersi alla ricevitoria in cui è stata giocata la schedina “entro 60 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale generale; altrimenti, trascorsi i 60 giorni, unicamente presso i punti di pagamento gestiti direttamente da Sisal (Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano e Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 – Roma) e, comunque, non oltre il limite massimo di 90 giorni”;
  • tra 5.200 e 52 mila euro si può far richiesta di bonifico presso uno dei punti pagamento premi della Sisaò entro 60 giorni solari. Oltrepassati tali tempistiche bisogna fare richiesta all’Ufficio Premio Sisal, come poc’anzi descritto, sempre entro massimo 90 giorni;
  • oltre 52 mila euro bisogna rivolgersi, entro 90 giorni, agli uffici pagamento premi della direzione Sisal di Milano o allo sportello premi di Roma.

Nel caso in cui l’importo della vincita sia particolarmente elevato, come già detto, si consiglia di rivolgersi ad un notaio. Quest’ultimo, ricordiamo, è tenuto al segreto professionale e non potrà pertanto svelare a nessuno l’identità del vincitore.

Ovviamente, come è facile immaginare, non svolge di certo questo tipo di attività gratuitamente. Ma quanto si prende un notaio per riscuote una vincita? Ebbene, in genere si tratta di una percentuale che oscilla dall’1% al 3% sull’importo della vincita stessa. In presenza di importi milionari, quindi, anche il notaio si porta a casa un bel po’ di soldi.