Dalle pensioni al reddito di cittadinanza, i pagamenti Inps di gennaio 2023: le date da segnare

A partire dalle pensioni fino ad arrivare al reddito di cittadinanza, occhio ai pagamenti Inps di gennaio 2023. Ecco le date da segnare sul calendario.

L’anno nuovo è appena iniziato e sono in tanti in attesa dei pagamenti che l’Inps erogherà nel corso del mese di gennaio 2023. Ma di quali si tratta e soprattutto quali sono le date da segnare sul calendario? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

pagamenti inps gennaio 2023
ContocorrenteOnline

Da pochi giorni abbiamo salutato il 2022 per dare il benvenuto al 2023. Un nuovo anno che, si spera, possa portare con sé una ventata di notizie positive, soprattutto considerando che giungiamo da un periodo storico particolarmente complicato a causa di tutta una serie di eventi negativi.

A partire dal Covid fino ad arrivare al preoccupante aumento generale dei prezzi, infatti, sono tanti i fattori che pesano sulle nostre tasche, andando a ridurre il nostro potere di acquisto. Non stupisce, quindi, che siano in tanti ad attendere con impazienza i pagamenti che l’Inps effettuerà nel corso del mese di gennaio 2023. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare sul calendario.

Dalle pensioni al reddito di cittadinanza, i pagamenti Inps di gennaio 2023: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, con l’arrivo del mese di gennaio 2023 sono in tanti ad attendere con impazienza l’erogazione dei vari pagamenti da parte dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Entrando nei dettagli tra questi si annoverano:

  • Pensioni: come si evince dal sito dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale “il pagamento avverrà con valuta 3 gennaio“. Il primo mese del nuovo anno, pertanto, la pensione sarà messa a disposizione il secondo giorno bancabile di gennaio per coloro che si fanno accreditare il trattamento direttamente sul conto. Stesso discorso vale anche per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un conto Banco Posta o di una Postepay Evolution. Coloro che ritirano la pensione in contanti presso gli sportelli degli uffici postali, invece, dovranno seguire un calendario scaglionato in ordine alfabetico. In particolare sarà possibile ritirare la pensione in contanti presso le Poste dal 3 gennaio al 9 gennaio 2023.
  • Pensione e reddito di cittadinanza. I pagamenti per i nuovi beneficiari di questi sussidi partiranno verso il 14 gennaio 2023 oppure 16 gennaio. Non il 15 gennaio come avviene di solito, in quanto quest’anno cade di domenica. I soggetti che già percepivano tali misure, invece, dovranno attendere il giorno 27 del primo mese del nuovo anno.
  • Assegno unico e universale per figli a carico. I pagamenti dell’assegno unico dovrebbero avere luogo dal 16 al 25 gennaio 2023, con l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale che procederà entro la fine del mese in corso a concludere tale operazione. Per quanto riguarda i titolari del Reddito di cittadinanza, inoltre, l’assegno Unico universale dovrebbe essere erogato con la ricarica del 27 gennaio.
  • Naspi. Non è possibile definire una data a priori, in quanto non tutti i percettori di tale misura beneficiano del relativo pagamento il medesimo giorno. Entrando nei dettagli, comunque, le erogazioni dovrebbero partire il prossimo 14 gennaio.