Gianluigi Buffon, quanto guadagna il portiere tra i più amati: cifre inaspettate

Considerato da molti come il miglior portiere della storia del calcio, quanto guadagna Gianluigi Buffon? Svelate le cifre che non ti aspetti.

Tra i calciatori più apprezzati e conosciuti della storia del calcio, sono in molti a voler conoscere qualcosa in più su Buffon. In particolare sono in tanti a chiedersi a quanto ammontino i suoi compensi. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Buffon Gianluigi
ContocorrenteOnline

Il calcio è senz’ombra di dubbio uno degli sport più amati dagli italiani. Ne è stata una chiara dimostrazione l’elevato numeri di spettatori che hanno seguito le partite del Mondiale di calcio, nonostante l’assenza della Nazionale italiana. A rendere tutto ciò possibile, ovviamente, sono i vari protagonisti che scendono in campo. Tra questi vi sono alcuni in particolari che riescono a lasciare il segno.

Lo sa bene Gianluigi Buffon che è considerato da molti come il miglior portiere della storia del calcio. In grado di costruire una carriera all’insegna del successo, non crea stupore il fatto che siano in tanti a voler conoscere qualcosa in più su di lui. In particolare sono in tanti a chiedersi a quanto ammontino i suoi guadagni. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le informazioni disponibili in merito.

Gianluigi Buffon, quanto guadagna il miglior portiere della storia del calcio: le informazioni disponibili

Sentimentalmente legato da anni alla giornalista e conduttrice televisiva Ilaria D’Amico, sono in molti a chiedersi a quanto ammontino i compensi di Gianluigi Buffon. Considerato da molti come il portiere più forte di tutti i tempi, nel corso della sua carriera ha portato a casa un bel po’ di soldi. Entrando nei dettagli, così come riportato da Money, a Parma percepirebbe un ingaggio pari a 850 mila euro netti a stagione.

Negli ultimi anni con la maglia della Juventus, Buffon ha percepito uno stipendio pari a 1,5 milioni di euro più bonus. In Francia, dove ha vestito la maglia del PSG per un anno, invece, ha guadagno ben cinque milioni di euro. Facendo un ulteriore salto nel passato, inoltre, interesserà sapere che nel 2018 percepiva dalla Juventus 4,5 milioni di euro netti a stagione. Prima del rinnovo del 2016, invece, portava a casa quattro milioni di euro.

Il portiere è stato anche uno dei calciatori più pagati della Serie A quando, nel 2012, percepiva dal club bianconero ben sei milioni di euro netti. Ai compensi da calciatore, poi, si aggiungono anche quelli derivanti dal ruolo di testimonial di diverse aziende.

Gianluigi Buffon e gli investimenti che non hanno dati i risultati sperati

Nel corso degli anni Buffon ha anche fatto molti investimenti che non sempre hanno dato i risultati sperati. Ne è un chiaro esempio l’azienda tessile Zucchi, con il portiere che in seguito a tutta una serie di ricapitalizzazioni era arrivato ad acquisire il pacchetto di maggioranza con il 56,3% delle quote societarie in suo possesso.

Le cose, però, non sono andate come sperato, con il portiere che nel 2016 ha ceduto il controllo dell’azienda tessile. Un investimento, secondo alcune stime, che avrebbe fatto perdere al portiere nel corso degli anni circa 25 milioni di euro. Ma non solo, Gianluigi Buffon ha investito anche nel mondo del calcio.

Nel 2010 infatti ha acquisito il 30% delle quote della Carrarese, per poi diventare due anni dopo, assieme ai familiari, il proprietario unico della società di calcio. I bilanci però hanno registrato continui perdite, portando Buffon a cedere nel 2015 il 70% delle azioni della Carrarese all’imprenditore edile romano Raffaele Tartaglia. Nel marzo 2016 il club è fallito, per poi essere salvato in extremis da una cordata di imprenditori locali.