Postepay, pagamenti indesiderati: la soluzione per salvare i tuoi soldi

Evitare i pagamenti indesiderati sulla propria carta Postepay è possibile. Ecco la soluzione che non ti aspetti.

Come bisogna comportarsi nel caso in cui ci si ritrovi a dover fare i conti con dei pagamenti indesiderati sulla propria carta Postepay? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

postepay pagamenti indesiderati
ContocorrenteOnline

A partire dalla spesa settimanale, passando per le bollette di luce e gas, fino ad arrivare alle piccole esigenze quotidiane, sono davvero tante le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere mano al portafoglio. Allo stesso tempo molti e diversi sono gli strumenti di pagamento a nostra disposizione.

Tra questi si annovera la carta Postepay che si rivela essere senz’ombra di dubbio tra le più apprezzate e utilizzate. Proprio soffermandosi su quest’ultima sono in molti a chiedersi come comportarsi nel caso in cui ci si ritrovi a dover fare i conti con dei pagamenti indesiderati. Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Postepay, evitare i pagamenti indesiderati è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere come, purtroppo, siano tanti i tentativi di truffa a cui bisogna prestare la massima attenzione. Proprio per questo motivo non crea stupore il fatto che siano in molti a voler prevenire eventuali inconvenienti, evitando i pagamenti indesiderati. Ma come fare? Ebbene, a tal fine si consiglia innanzitutto di aderire al Sistema Sicurezza web.

Quest’ultimo permette di autorizzare tutte le transazioni sui siti di Poste Italiane e sugli altri siti esterni convenzionati al protocollo 3D Secure con una password dinamica che viene inviata tramite sms al numero di cellulare indicato alle Poste. In questo modo ogni volta che si desidera effettuare un’operazione bisogna inserire la password ricevuta sul proprio smartphone che risulta sempre diversa.

Nel caso in cui ci si ritrovi a dover fare i conti con dei pagamenti non autorizzati, comunque, si consiglia di scollegare il metodo di pagamento da GooglePay o ApplePay, nel caso in cui sia associato. Può capitare, inoltre, di rilevare degli addebiti non autorizzati anche senza avere la carta collegata. In questo caso si deve segnalare immediatamente la vicenda a Poste Italiane per richiedere il blocco della carta.

Bisogna inoltre sporgere querela contro ignoti e con la copia di quest’ultima richiedere il rimborso della somma che è stata illecitamente sottratta dal proprio conto. Tale richiesta, ovviamente, deve essere inoltrata a Poste Italiane che deve rimborsare gli utenti truffati.

Onde evitare di incorrere in situazioni spiacevoli, comunque, si consiglia sempre di tenere la carta nel portafoglio o comunque in un posto sicuro.  Si ricorda, inoltre, che Poste italiane non chiede mai informazioni tramite e-mail. Per questo motivo se qualcuno vi chiede informazioni in merito si tratta, purtroppo, sicuramente di un tentativo di truffa. Occhio a non cadere nella trappola.