Come inviare un video su WhatsApp a chi ti ha bloccato: un ‘miracolo’ per fare pace

Un semplice trucco permette di inviare un video su WhatsApp alla persona che ti ha bloccato. In questo modo si potrà chiedere scusa e ricostruire un rapporto.

Una sola occasione per recuperare, un video che dovrà convincere il destinatario della propria buona fede e delle intenzioni di non commette più lo stesso errore.

inviare video WhatsApp
Contocorrenteonline.it

Oggi è la vigilia di Natale, la fine dell’anno si avvicina e si tirano le somme di ciò che ha significato. Si saranno alternati periodi sereni a momenti più difficili, alcuni obiettivi saranno stati raggiunti e altri no, si saranno commessi degli errori sull’impulso del momento a cui ora si vorrebbe riparare. Poniamo il caso di un diverbio con una persona cara e la decisione da parte di quest’ultima di bloccarvi su WhatsApp. Ciò significa non poter inviare più messaggi ma non in modo definitivo. Con un piccolo trucco è possibile raggirare le limitazioni e inoltrare, così, un video di scuse e di richiesta di riprendere i contatti dimenticando quando accaduto. Vediamo come procedere.

Inviare un video di scuse su WhatsApp nonostante il blocco

Con WhatsApp si possono fare sondaggi, creare il proprio avatar, trasformare i messaggi vocali in testo, inviare chat a sé stessi. Queste sono poche delle tante funzioni che l’app di messaggistica più utilizzata in Italia mette a disposizione degli utenti. Poi ci sono una serie di trucchetti che semplificano la vita alle persone. Oggi scopriremo come inviare un video ad una persona che vi ha bloccati.

Innanzitutto occorre trovare un “complice”, una persona amica di entrambi disposta a creare un gruppo in cui aggiungere sia voi che il destinatario del video per poi abbandonarlo. In questo modo vi ritroverete soli in una chat con chi vi ha bloccato. Potete, a questo punto, inviare un video di scuse, un messaggio vocale oppure scrivere un testo convincente. Forse quest’ultima soluzione è migliore perché video e vocale potrebbero essere ignorati mentre le parole scritte risalteranno subito all’occhio e permetteranno di far capire immediatamente la finalità dell’escamotage.

Cosa può accadere

Il destinatario del messaggio potrebbe essere contento di questa richiesta di avvicinamento e decidere di togliere il blocco (per lo sbocco l’iter è Chat – Menu – Altro e Sblocca). Oppure potrebbe ignorare l’appello e abbandonare il gruppo. In questo caso nulla cambierà. Voi rimarrete bloccati e, per il momento, si potrà mettere una pietra sopra quel rapporto. D’altronde se una persona non è disposta neanche ad ascoltare ciò che si ha da dire, forse non è il caso di insistere perché non ne vale la pena.