Stufe e camini, l’avviso che spaventa tutti: futuro incerto

In seguito ad un clamoroso incidente domestico il sindaco di un paese ha dato una direttiva importante sull’utilizzo dei liquidi infiammabili per stufe e camini

Vediamo cos’è successo nello specifico e perché bisognerebbe utilizzare certi strumenti con maggiore cautela. Tutto quel che c’è da sapere in merito.

pericolo infiammabili
adobe

Il problema dei liquidi infiammabili per alimentare stufe e caminetti è costantemente all’ordine del giorno. A riportarla in auge in questi ultimi giorni è una tragedia consumatasi a Pray nel biellese.

Un qualcosa di tremendo che non dovrebbe mai accadere all’ombra del 2023. Eppure purtroppo ci ritroviamo ancora una volta a commentare un episodio che lascia l’amaro in bocca e fa riflettere sull’utilizzo di certi strumenti.

Liquidi infiammabili: il tragico episodio e l’avviso del sindaco

Un uomo di 75 anni ha infatti perso la vita in seguito ad un ritorno di fiamma che ha investito lui e la moglie mentre stavano per accendere il camino di casa. La dinamica non è ancora stata chiarita del tutto. Purtroppo l’uomo non ce l’ha fatta e la donna versa in gravi condizioni. I due sono stati prontamente soccorsi dai vigili del fuoco di Ponzone e dagli operatori del 118. La situazione però era già compromessa al momento del loro arrivo.

In virtù di ciò il primo cittadino della piccola località piemontese Gian Matteo Passuello (vigile del fuoco in pensione) ha diffuso un annuncio sulla sua pagina Facebook. Attraverso il messaggio che ha postato ha invitato a non utilizzare sostanze infiammabili per accendere stufe, camini o delle semplici sterpaglie viste le conseguenze drammatiche che possono avere sia per coloro che li utilizzano sia per chi si trova lì nei paraggi.

Liquidi di questo genere infatti a temperature adeguate emettono vapori che per la capacità di combustione e rapidità di propagazione non differiscono troppo dai tradizionali gas usati nelle nostre case. Una semplice scintilla può infatti innescare un mix di vapori infiammabili che possono provocare combustioni con violente esplosioni.

Dunque, il consiglio del sindaco di Pray va esteso un po’ più in generale. Quando si accendono questo genere di apparecchiature come camini e stufe bisogna essere altamente concentrati e magari avvalersi di mezzi meno pericolosi per la propria salute.