Stipendi allenatori Serie A, da Inzaghi a Mourinho: chi guadagna di più?

La classifica stipendi allenatori Serie A 2022/2023 ha in serbo non poche sorprese. Chi sono i tecnici più pagati e quanto percepiscono in una singola stagione

Andiamo a scoprire inoltre tutte le altre posizioni per capire la differenza tra i grandi club e le altre squadre del massimo torneo calcistico nazionale.

Stipendi allenatori Serie A
Canva

Conoscere i guadagni degli allenatori di Serie A è una curiosità comune a tutti coloro che seguono il calcio in Italia. Ogni tanto è lecito chiedersi quanto guadagnano annualmente i mister delle nostre squadre.

Alle volte però soprattutto dopo risultati eclatanti si tende a fare dei paragoni tra lo stipendio del tecnico della grande squadra e quello della cosiddetta provinciale che in quel caso è riuscito a strappare un risultato positivo.

Per poter accontentare questa sete di conoscenza è bene conoscere la classifica dei salari dei condottieri della compagini del massimo campionato. Naturalmente come si può ipotizzare si tratta di un lavoro di grande responsabilità e soprattutto ben retribuito.

Stipendi allenatori Serie A: la classifica completa con tutti i 20 allenatori

Di seguito la griglia completa con i guadagni netti degli allenatori del principale torneo di calcio italiano inerente la stagione 2022/2023 riportati da “Il Corriere della Sera”:

Massimiliano Allegri (Juventus) – 7 milioni
José Mourinho (Roma) – 7 milioni
Simone Inzaghi (Inter) – 4 milioni
Stefano Pioli (Milan) – 4 milioni
Luciano Spalletti (Napoli) – 3,2 milioni
Maurizio Sarri (Lazio) – 3 milioni
Gian Piero Gasperini (Atalanta) – 3 milioni
Ivan Juric (Torino) – 2 milioni
Vincenzo Italiano (Fiorentina) – 1,7 milioni
Thiago Motta (Bologna) – 1,2 milioni
Alessio Dionisi (Sassuolo) – 0,85 milioni
Davide Nicola (Salernitana) – 0,8 milioni
Dejan Stankovic (Sampdoria) – 0,7 milioni
Paolo Zanetti (Empoli) – 0,6 milioni
Gabriele Cioffi (Verona) – 0,5/0,6 milioni
Luca Gotti (Spezia) – 0,5 milioni
Marco Baroni (Lecce) – 0,45 milioni
Massimiliano Alvini (Cremonese) – 0,4 milioni
Andrea Sottil (Udinese) – 0,3 milioni
Raffaele Palladino (Monza) – 0,2 milioni

Non ci sono ancora dati ufficiali per quanto riguarda il neo tecnico del Verona Salvatore Bocchetti che ha preso il posto dell’esonerato Cioffi. Probabile che il suo stipendio sia più basso di quello del suo precessore sia per il grado di esperienza inferiore, sia perché in questo momento il club scaligero ha due tecnici sotto contratto.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per il resto Allegri e Mourinho sono i leader della classifica con 7 milioni di euro a testa, anche se a fronte di stipendi così lauti i risultati non sono chissà quanto stupefacenti, soprattutto per quanto concerne i bianconeri. Gli altri tecnici delle big della Serie A oscillano tra i 4 e i 3 milioni di euro, mentre il vero affare lo ha fatto l’Udinese che con Sottil a cui versa “appena” 300mila euro, sta ottenendo dei risultati straordinari e impronosticabili ai nastri di partenza.