Autogrill la notizia che nessuno si aspetta: tra poco cambierà tutto

Foto dell'autore

By Paolo Marsico

Attualità

Fiore all’occhiello del mercato italiano, un brand conosciuto in tutto il mondo ed operante ormai in svariati contesti.

Una importante novità attende il mercato italiano e chiaramente i cittadini tutti. Protagonista della dinamica in questione è Autogrill. Un nome che chiaramente tutti quanti associano al settore dei percorsi autostradali, con i numerosissimi punti ristoro posizionati lungo tutto lo stivale. Ma Autogrill non è solo questo, o per lo meno di certo non lo è più.

bere e mangiare in autogrill
ansa

Il rapporto che un cittadino italiano, e non solo, con il contesto Autogrill è di certo quelli che possono definirsi al limite del romantico. Il viaggio, le soste spesso attese per un caffè, un panino, per il meritato riposo dopo ore di guida. Il classico Autogrill è una delle soste preferite dei ragazzi in gita, che siano o meno studenti poco importa. L’acquisto dell’impossibile, troppo spesso a caro prezzo, è l’attività preferita dai più, in certi specifici casi.

Si parla spesso di Autogrill nelle cronache quotidiane. A volte in merito ai prezzi ritenuti spesso molto alti, altri invece per questioni che via via riguarda per l’appunto il quotidiano. Qualche tempo fa fecero notizia i festeggiamenti che si tenevano sulle varie aree di servizio in tempo di restrizioni, ed in molti casi anche propri o presso gli Autogrill. Un marchio, un simbolo insomma che oggi più che mai nell’immaginario collettivo ha un peso specifico abbastanza significativo.

Conosciuto nel nostro paese, e chiaramente non solo. Il marchio italiano Autogrill, infatti, opera in altri trenta paesi per lo più in Europa ed in Nord America. Non solo autostrade, ma anche stazioni, aeroporti e centri commerciali. La notizia in questione, quella ufficializzata da poco dalla stessa azienda potrebbe provocare una scossa di certo non da poco in tutto l’ambiente. Si parla di dinamiche che spesso hanno la capacità di condizionare la vita stessa dell’azienda in questione.

I tempi che corrono fanno certo pensare a situazioni di crisi, profonda incertezza, ma in questo caso si parla di ben altro. La crisi c’è, certo, e sicuramente si sarà avvertita anche all’interno di una grande azienda come Autogrill. Impossibile non accorgersi e non essere i qualche modo toccati da ciò che avviene nel nostro paese e non solo. Il contesto è un altro, completamente diverso. La notizia ufficiale insomma arriva da tutt’altra direzione, in un certo senso.

Autogrill la notizia che nessuno si aspetta: il comunicato ufficiale dell’azienda

La notizia in questione riguarda l’assetto societario. Un cambio al vertice insomma, più che mai inatteso dai più. L’amministratore delegato di Autogrill Italia e Autogrill Europa – Andrea Cipolloni ha infatti rassegnato le sue dimissioni. “Perseguire nuove opportunità personali”, queste le sue parole. A partire dal prossimo dicembre infatti,  Cipolloni diventerà il nuovo amministratore delegato di Eataly.

“La Società – recita il comunicato stampa ufficiale –  ha prontamente attivato le procedure previste dai piani di successione manageriale in essere, in modo da assicurare la continuità aziendale e la normale prosecuzione delle attività strategiche e di business delle società controllate. Sulla base delle informazioni disponibili alla Società, alla data del presente Comunicato Andrea Cipolloni risulta titolare di 19.000 azioni Autogrill Spa”.

Gianmario Tondato Da Ruos – Ceo del Gruppo Autogrill ha così dichiarato, in merito alla dinamica in questione: “Ringraziamo Andrea Cipolloni per il lavoro svolto in questi anni e per aver contribuito al successo dell’Azienda durante la difficile fase della pandemia. Grazie al lavoro di squadra sono state messe in atto iniziative strategiche che hanno permesso di cogliere nuove occasioni di mercato e di crescita.  La forte squadra di Autogrill proseguirà, dunque, lungo la strada delineata, confermando ancora una volta la solidità del business”. Un messaggio chiaro e deciso insomma, il futuro proseguirà sulle orme di ciò che è stato fatto finora. Autogrill va fiero insomma, per la sua strada.

Impostazioni privacy