Candele sparse in tutta casa, altro che romanticismo! L’intento è risparmiare

Le candele sono un’alternativa efficace non solo alle lampadine ma anche ai termosifoni e alle stufe a pellet? Il risparmio è assicurato ma il freddo si potrà placare?

Addio all’idea romantica delle candele sparse per casa. Ora servono per ridurre i consumi ed evitare di stare con sciarpa e cappello negli ambienti domestici.

candele
Adobe Stock

A breve il freddo arriverà e sarà necessario accendere i termosifoni per riscaldare casa. Eppure con il costo del gas alle stelle il timore di bollette di fuoco porterà tante persone a limitare al massimo la durata dell’accensione dei riscaldamenti. Il rischio è di dover stare con giacchetto e cappello anche tra le mura della propria abitazione, soprattutto se si vive in zone molto fredde. Tante famiglie hanno optato per impianti alternativi come stufe a pellet e pompe di calore ma non tutti si sono potuti permettere di valutare queste opzioni. Rimangono solo i costosi termosifoni? Da qui un dubbio, sarà possibile riscaldarsi anche con le candele? Costano 10 centesimi, donano un’atmosfera rilassante e romantica e quelle profumate odorano le stanze. Sono un’alternativa alla luce elettrica mentre si guarda la televisione, ad esempio, o se si sta al computer o si legge un libro ma possono essere utili anche come fonte di calore?

Le candele possono riscaldare? Ecco la verità

Mentre si è in attesa della riduzione dell’energia elettrica in arrivo nelle case degli italiani, i cittadini cominciano a cercare soluzione alternativa che consentano di non svuotare il conto corrente senza ritornare a vivere come dei primitivi. Manca il gas e costa troppo? Basta preparare pietanze senza accendere i fornelli. E per risparmiare energia elettrica? Ci sono le candele, dal costo bassissimo e dall’effetto piacevole. Serviranno anche per riscaldare?

Sul web spaziano i pareri di chi afferma che per riscaldarsi basta prendere un vassoio di metallo, dei vasi di terracotta di differente grandezza e delle candeline. L’idea non è nuova. Qualche anno fa il giornalista Dylan Winter ha messo a punto un sistema economico per scaldare gli ambienti di casa. Basterà appoggiare delle candeline su un vassoio di metallo è accenderle. Poi occorrerà coprire le candele con un primo vaso di terracotta, quello per i fiori, e poi con un secondo vaso di dimensioni maggiori.

Il trucco funziona veramente?

Le candele accese riscalderanno l’aria contenuta nei vasi che, ricordiamo, sono dotati di un foro sul fondo. Il posizionamento capovolto permetterà all’aria calda di uscire da questi fori dato che il calore tende a salire e grazie alla corrente di convezione tra aria calda e fredda, l’aria calda uscirà dal foro del vaso più grande riscaldando la stanza.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Secondo il giornalista bastano 4 candeline alla volta per circa 4 ore di calore. Occorrerà naturalmente acquistare molte candele e la stanza non dovrà essere particolarmente grande. Più la temperatura è bassa, poi, più candeline ci vorranno per un minimo di riscaldamento. Insomma, l’alternativa ai termosifoni non sono sicuramente le candele a meno che non si voglia creare un effetto romantico o un mezzo per riscaldare mani e piedi senza consumare gas.