Gratta e vinci, il numero dice è successo qualcosa di straordinario: esplode la festa

Una vincita davvero incredibile, quasi da non credere. Quello che è successo ha fatto subito il giro dell’Italia e non solo.

Giorni difficili per il nostro paese, giorni macchiati dalla furia della crisi che travolge ogni cosa, in ogni modo possibile. Oggi come mai negli ultimi decenni ci troviamo di fonte ad una situazione che nessuno avrebbe mai immaginato di vivere soltanto pochi mesi fa. La speranza dei cittadini è ormai riposta in poche semplici dinamiche, non del tutto semplici per quel che riguarda la propria applicazione, e soprattutto il proprio esisto eventualmente positivo.

Conegliano vincita Superenalotto
Foto © AdobeStock

La speranza, tutto ruota intorno a quello, non c’è certezza che tenga in un tempo tanto complesso da vivere. Oggi, insomma, gli italiani sono consapevoli del fatto che un aiuto sostanziale per uscire dal pantano in cui troppi si trovano può arrivare soltanto dallo Stato. Una aiuto concreto figlio di una azione politica netta e precisa. Risollevare le sorti dei cittadini per tornare a sperare in qualcosa di diverso per gli anni che verranno. Esiste però una seconda strada, ancora più complessa.

Altra, strada, cosi come anticipato è quella della fortuna, del gioco insomma. Quale altra dinamica potrebbe portare all’improvviso ad un cittadino qualsiasi una somma di denaro tale da cambiargli nettamente la vita. Un nuovo inizio insomma, la consapevolezza di poter guardare al futuro con tutt’altro approccio. Il gioco, soltanto questo tipo di dinamica potrebbe in qualche modo segnare, in senso positivo il destino di un cittadino, uno tra tanti.

Gratta e vinci, Lotto, Superenalotto, le possibilità per gli italiani sono di fatto molte. Certo, un conto è provare a strappare la vittoria della vita, un altro è riuscirci. Le giocate negli ultimi mesi sono chiaramente aumentate, gli italiani soffrono la pressione, sanno benissimo che forse è quella l’unica possibilità concreta di cambiare del tutto vita. Oggi più che mi insomma le strade percorribili sono le due citate, al centro, in ogni caso, la speranza regna sovrana.

Gratta e vinci, il simbolo dice che è milionario: a Bolzano il colpo da 5 milioni di euro

Difficile stare lontano dal gioco di questi tempi, non solo per i motivi precedentemente elencati. Attualmente, tanto per contestualizzare al meglio il momento il Superenalotto, viaggia spedito con un jackpot poco superiore ai 280 milioni di euro. Una cifra realisticamente incredibile se si considera che il record attuale di vincita, attualmente in teoria polverizzato, era di 209 milioni di euro. La giocata in quel caso fu effettuata a Lodi, nel 2019.

L’ultima vittoria invece, al Superenalotto, risale al maggio 2021. In quell’occasione a Montappone, nelle Marche, piccolo comune della provincia di Fermo, un fortunato giocatore strappò il “6” vincente con annesso un jackpot da 156 milioni di euro. Oggi, le cronache ci dicono che si continua a vincere, cifre importanti, certo, ma nettamente inferiori a quanto offerto dallo stesso Superenalotto. Ad Alana, nella provincia autonoma di Bolzano, in Trentino Alto Adige, un biglietto Gratta e vinci ha regalato al fortunato giocatore in questione la bellezza di 5 milioni di euro.

Il biglietto in questione è uno della serie “Il Miliardario Maxi” taglio da 20 euro, acquistato presso la tabaccheria Holler di via Andreas Hofer. Il fortunato vincitore, o la fortunata vincitrice per ora restano ignori. Una cifra del genere, superiore a 10mila euro, da regolamento va riscossa presentando il tagliando vincente presso l’Ufficio premi Lotterie Nazionali s.r.l. sito in Viale del Campo Boario 56/D, 00154 Roma. In alternativa ci si può recare presso tutti gli sportelli Banca Intesa Sanpaolo S.p.A.

Per quel che riguarda poi le modalità di pagamento, per cifre sempre superiori ai 10mila euro possono essere considerate liberamente in base alle stesse preferenze del fortunato vincitore in questione. Assegno circolare, bonifico bancario o bonifico postale, le opzioni non mancano. Inoltre è giusto ricordare che dal 1 marzo 2020 per le vincite superiori a 500 euro è prevista una trattenuta del 20%. Vincere al gioco, insomma è il sogno più che mai vivo nella mente di milioni e milioni di italiani. Riuscirci, certo, è molto più complicato di quanto si possa immaginare.

Impostazioni privacy