Inps, ci risiamo, il pericolo è on line: ecco la mail che vi prosciuga il conto

Gli ultimi mesi sono stati abbastanza duri per i cittadini e purtroppo sarà cosi per ancora molto tempo, ma non è tutto.

Tempi duri, durissimi per i cittadini italiani. A mettere in dubbio l’attuale presente ci pensa la crisi che devastante monta ormai da molti mesi nel nostro paese e non solo. Gli italiani sono sul punto di cedere sotto i colpi degli aumenti sconsiderati dei prezzi in ogni settore, l’aumento delle bollette, del carburante e praticamente di qualsiasi altro servizio che riguarda il quotidiano.

Truffa mail consegna
Foto © AdobeStock

Negli ultimi tempi, al di la della crisi, altri fenomeni stanno letteralmente dilagando all’interno del nostro quotidiano. Tra questi il più pericoloso di tutti è quello che riguarda la possibilità concreta di essere truffati. In questo caso lo scenario particolarmente attivo, e per questo anche più pericoloso è sicuramente quello del web. Le ultime segnalazioni arrivate alla Polizia Postale lasciano intravedere una situazione ormai sotto certi punti di vista fuori controllo.

Una delle ultime truffe organizzate ai danni dei cittadini riguarda in prima persona l’Inps. L’ente di previdenza sociale, in questo caso è anch’essa chiaramente vittima della stessa truffa in modo del tutto inconsapevole. Il tutto si manifesta in pochissimi passaggi. Una comunicazione all’utente, un finto messaggio da parte di Inps che comunica un qualche vantaggio per il contribuente, come ad esempio un credito da riscuotere, o cose del genere.

Chiaramente, il cittadino ingolosito dalla possibilità in questione si lascia guidare attraverso l’onnipresente link contenuto nella stessa falsa comunicazione e riempie tutti i campi richiesti dalla finta pagina Inps, in realtà fake costruita ad arte dai truffatori, comunicando anche le proprie credenziali bancarie. Il risultato è una situazione assolutamente inaspettata. Nessun accredito ricevuto ma anzi il conto violato, con bonifici che partono per conti dislocati in ogni dove.

Inps, ci risiamo, il pericolo è on line: il comunicato stampa dell’ente che spiega quanto sta accadendo

Qualche settimana fa, proprio nel tentativo di salvare, è il caso di dirlo, milioni di italiani dal rischio concreto di essere truffati, Inps ha diramato un comunicato stampa in cui spiega per filo e per segno cosa sta accadendo negli ultimi tempi grazie a mail truffa che sfruttano il nome dello stesso ente. Il chiarimento si rende necessario ed utile, inoltre, per istruire nel miglior modo possibile gli stessi cittadini. Il tutto per fare in modo che questi non cadano più nel tranello orchestrato dai truffatori della rete.

Il comunicato in questione afferma quanto segue:

Si rammenta che Inps non invia tali comunicazioni via mail e che l’Istituto non
trasmette allegati in formato “.exe”, né link nel corpo delle proprie comunicazioni.
Si raccomanda in tal senso di adoperare la prudenza di rito e, quindi, di:

• non cliccare su eventuali collegamenti esterni contenuti in e-mail o sms
presumibilmente trasmessi da Inps;

• non scaricare file allegati in formato “.exe”;

verificare sempre il mittente della comunicazione;

• consultare, sul sito dell’Inps, il vademecum “Attenzione alle truffe”, periodicamente
aggiornato con le ultime segnalazioni pervenute;

• informare, in caso di ulteriori dubbi, il nostro contact center (803.164 da fisso,
06.164.164 da cellulare) o i profili social ufficiali dell’Istituto per un’ulteriore verifica”

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il tutto ha come fine principale, cosi come anticipato una sorta di educazione, per cosi dire, da fornire ai cittadini in merito a quelle che sono le più pericolose truffe del momento. Inps in questo caso ci mette la faccia, convinta più che mai che con la prevenzione si possa davvero evitare di finire nei guai.