Un pacco in attesa della consegna: ecco lo stratagemma per derubarvi

Una delle dinamiche spesso più frequenti in assoluto. Un pacco da ricevere, lo shopping on line ormai è pura realtà.

Negli ultimi tempi milioni di italiani si trovano ad interagire con quelli che sono i più noti siti web di shopping on line. Tutti gli acquisti fatti comodamente da casa propria arriveranno in breve tempo a casa vostra, spesso addirittura gratuitamente. Il presente, insomma, propone tali dinamiche come assolutamente usuali, parte integrante del quotidiano che viviamo.

decoder a casa
foto adobe

Un pacco da consegnare ed una mail che la maggior parte degli utenti troverà certo anomala. Il mondo della truffa, del raggiro on line ormai non conosce alcun limite, quotidianamente milioni di cittadini rischiano di perdere tutto semplicemente rispondendo ad un messaggio, ad un contenuto dal tono assolutamente rassicurante. La realtà dei fatti è tutt’altra e nella maggior parte dei casi il tutto si conclude con una problematica importante da risolvere.

Le mail in questione, cosi come anticipato raccontano per l’appunto di un pacco da consegnare all’indirizzo del destinatario che però non trova modo di arrivare a destinazione. La cosa di per se dovrebbe già far riflettere nel momento in cui il destinatario è ben consapevole in quel momento di non dover ricevere alcun pacco dal corriere citato nella suddetta missiva. Succede però che in buona fede moltissimi utenti rispondono alla stessa comunicazione.

La risposta può arrivare attraverso il classico link sottostante, il metodo usato dai malintenzionati per guidare le proprie vittime li verso la rovina. In quel frangente una pagina fake consentirà allo stesso cittadino di confermare una serie di informazioni tra le quali un riferimento bancario per provvedere alle spese di spedizione della consegna in questione. Tutto falso, nessun pacco da consegnare e da ricevere e conto corrente violato, questo è tutto.

Un pacco in attesa della consegna: ecco come provano a mettere le mani sui nostri risparmi

Truffa Bartolini

La mail in cui si comunica la problematica in questione appare in tutto e per tutto ben curata. Il nome di un azienda molto nota, in questo caso specifico Bartolini ed una serie di riferimenti inerenti alla consegna stessa da effettuare. Peccato però che il tutto faccia parte di un vero e proprio disegno truffaldino che ancora continua a far danni da ormai troppi anni. Gli utenti frettolosi di scoprire cosa possono guadagnarci da tale comunicazione smettono di riflettere, purtroppo è cosi.

Succede allora che il cittadino che credeva di poter ricevere un misterioso regalo a sorpresa, magari a causa di un errore della stessa azienda si ritrova con il conto corrente alleggerito, in alcuni casi addirittura svuotato. Niente di buono insomma da questo tipo di comunicazioni, che ormai puntuali come mai riempiono lo spazio della nostra casella mail con cadenza quasi quotidiana. Il consiglio che le stesse aziende forniscono è quello di ignorare prontamente tali comunicazioni. Niente di vero, una vera e propria truffa alla luce del sole.

La storia del pacco è soltanto una delle tante fantasiose dinamiche proposte dagli stessi truffatori. C’è il concorso al quale non si è mai partecipato che vuole premiare il destinatario di turno, il sondaggio con ricco premio, il buono sconto da ritirare per lo store di prodotti tecnologici. Veri e propri specchietti per le allodole. Il fine ultimo, per il malintenzionato è quello di rubare informazioni personali per poi passare all’attacco.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I giorni che viviamo sono certo molto duri, la crisi ha portato via ogni barlume di speranza per il futuro. Certe dinamiche truffaldine, poi non fanno di certo bene alla restante dose di tranquillità dei cittadini che man mano tende ad affievolirsi sempre più. Il rischio è sempre dunque dietro l’angolo. Il dramma tende ad ingigantirsi, purtroppo per tutti noi