Gratta e vinci, 100 euro e tutti felici e contenti: poi succede qualcosa di incredibile

Una vicenda assolutamente incredibile che ha fatto sorridere milioni di osservatori in tutto il paese. Il lieto fine è meraviglioso.

Ci sono affermazioni che lasciano letteralmente il segno. Non si parla soltanto di vincita assegnata ma di quello che praticamente succede, nella ricevitoria dove si consuma di fatto la stessa vittoria. Ci troviamo dunque di fronte ad una situazione, ad una serie di situazioni molto particolari che probabilmente il vincitore mai avrebbe immaginato di poter vivere.

pagamenti naspi
adobe

Una vicenda che, cosi come anticipato, nessuno immaginerebbe mai di vivere, anche se chiaramente non si può dire del tutto negativa, anzi, negativa per niente si potrebbe affermare. Vincere, cosi come non si sarebbe mai ipotizzato, vedere una cifra che tutto sommato sta anche bene, crescere cosi, di colpo, fino a diventare qualcosa di completamente diverso. Oggi più che mai la speranza aiuta i cittadini in questa difficile fase storica.

Tempi duri per gli italiani, momenti che vedono come mai concretizzarsi lo specchio acuto della crisi. Un momento che nessuno mai avrebbe immaginato di vivere, almeno in questa fase storica. Una condizione che anche gli esperti del settore probabilmente non sarebbero riusciti ad ipotizzare per l’immediato futuro, soltanto pochi mesi fa. Invece è successo, ed oggi, il gioco, sempre con la dovuta moderazione rappresenta in maniera concreta la speranza.

Non c’è solo il Gratta e vinci chiaramente, gli italiani negli ultimi mesi guardano affascinati, ovviamente, il Superenalotto, con il suo jackpot da 270 milioni e passa, una cifra incredibile quasi improponibile per assurdo. Intere generazioni sistemate grazie ad un importo quasi imbarazzante da conquistare. Nella vicenda in questione, invece, la somma incassata è ovviamente molto inferiore ma le sorprese non si sono certo fatte attendere, in ogni caso.

Gratta e vinci, 100 euro e tutti felici e contenti: 100mila euro e tutti ancor più soddisfatti

Luogo in cui è andata in scena la vicenda in questione è Cortina d’Ampezzo, mistero invece sul giocatore che ha portato a casa la bellezza di 100mila euro. Mantenuto l’anonimato nel rispetto della privacy dell’uomo che ha effettuato la scelta del biglietto e poi ha provveduto a grattarlo compiendo inizialmente un madornale errore di valutazione. Più che mai, in certi casi la lucidità è necessaria ad affrontare tutto ciò che può accadere o meno, provare per credere.

Jessica de Zazza, barista del locale che si trova presso la stazione di Cortina che ha venduto il biglietto al fortunato giocatore ha cosi dichiarato: “Pensava di aver vinto solo 100 euro, invece dopo la verifica con la macchinetta gli ho detto che erano ben 100mila. Ha cambiato letteralmente espressione, restando senza parole“. In quel preciso momento l’uomo non aveva ben chiaro cosa stesse succedendo. Poi realizzato il tutto ha offerto da bere a tutti i presenti nello stesso bar.

La barista in questione ha inoltre dichiarato: “Ha detto che si ricorderà anche di me – continua – e non capita sempre. Ci fa piacere che la somma sia andata a un lavoratore, una persona normale alla quale quei soldi faranno comodo“. Resta anonima l’identità del giocatore in questione, anche se la stessa Jessica aggiunge un particolare molto interessante: “Viene tutti i giorni a bersi il caffè e quasi sempre acquista un biglietto”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Un cliente abituale insomma, una persona forse conosciuta bene da tutto l’ambiente. Mai come in questo caso, la vincita sembra essere stata addirittura una affermazione di famiglia. Quel gesto finale di offrire a tutti da bene ha in qualche modo immortalato il tutto in una dimensione più che amichevole. Bei momenti insomma, di quelli che in certe situazioni, in certe fasi storiche non possono che far bene. Si vince e si vince alla grande. 100 euro che diventano di colpo 100mila. Se non è magia questa.