Il Codice della Strada non ammette distrazioni: un piccolo errore e perdi 400 euro

Il Codice della Strada fa pagare cara anche una semplice distrazione. Qual è l’errore da evitare per risparmiare più di 400 euro.

Le direttive che disciplinano automobilisti, motociclisti, pedoni e autotrasportatori sono numerose e non tutte sono note. Ma la Legge, anche quella della strada, non ammette ignoranza.

Codice della Strada
Adobe Stock

“Non sapevo” è una risposta non contemplata dal Codice della Strada. Se una direttiva è indicata come obbligo deve essere rispettata e l’ignoranza o la dimenticanza non sono ammesse. Eppure il numero di divieti e imposizioni è veramente alto e può succedere che qualche indicazione possa sfuggire anche all’automobilista più attento. Per esempio, sapevate che non si può guidare con un braccio fuori dal finestrino – abitudine frequente soprattutto in estate? Semplici distrazioni possono costare caro, anche centinaia di euro. E in alcuni casi le multe possono arrivare anche quando la patente non si è ancora presa. L’aspirante patentato in possesso del foglio rosa, infatti, deve rispettare diverse direttive per non rischiare di essere multato.

Codice della Strada e foglio rosa, tutte le indicazioni da conoscere

Arrivano i 18 anni e l’entusiasmo di prendere la patente per essere finalmente autonomi può far dimenticare alcune regole fondamentali. Chi guida con il foglio rosa non deve considerarsi, innanzitutto, al pari di un patentato. Il permesso di guida è regolato da limitazioni e accorgimenti precisi che rappresentano un primo passo verso il riconoscimento dell’abilitazione vera e propria.

Il guidatore, essendo principiante, dovrà prestare maggiore attenzione per garantire il massimo della sicurezza per sé e per gli altri. In primo luogo potrà guidare solamente veicoli di potenza inferiore a 70 kW o 95 cavalli. Poi è obbligatorio esporre la lettera P di “principiante” sopra il cruscotto, in una posizione ben visibile sul vetro in modo tale da far comprendere agli altri automobilisti l’inesperienza alla guida.

Altre indicazioni da non sottovalutare

Guidare con il foglio rosa presuppone che nel posto del passeggero accanto al posto di guida ci sia una persona che ha conseguito la patente da almeno dieci anni, sia esente da problemi fisici e abbia meno di 65 anni. Inoltre, passeggeri seduti dietro ci possono essere ma solo se hanno almeno 16 anni compiuti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tutte le direttive citate devono essere seguite per non rischiare multe e ritardi nel conseguimento della patente. Ma c’è un ultima regola che se violata ha conseguenze pessime. Nel caso in cui la persona in possesso di foglio rosa guidi senza accompagnatore rischia una sanzione di importo compreso tra 431 e 1.734 euro, il fermo del veicolo per tre mesi e il rimborso completo dei danni in caso di sinistro senza potersi avvalere dell’assicurazione dell’auto.