Allarme in casa, attenzione, in questo caso non ti protegge: la verità che non ti aspetti

Occhio all’allarme in casa, in quanto in questo caso non è in grado di garantire la giusta protezione. Ecco la verità che non ti aspetti.

Attraverso alcuni trucchetti i ladri possono disattivare l’allarme della vostra casa e agire indisturbati. Conoscerli può evitare di dover fare i conti con situazioni alquanto spiacevoli. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

antifurto casa
Foto © AdobeStock

Ormai da oltre due anni che ci ritroviamo, purtroppo, alle prese con tutta una serie di eventi che hanno un impatto negativo sulle nostre vita dal punto di vista dei rapporti personali che economici. Nonostante ciò i ladri non smettono mai di entrare in azione, pronti a portare via denaro e gioielli dalle abitazioni delle sfortunate vittime.

Una situazione indubbiamente non piacevole, per cui molto cercano di proteggere la propria abitazione grazie a dei sistemi di sorveglianza. Anche in questo caso, però, il pericolo è sempre dietro l’angolo.

Questo in quanto attraverso alcuni trucchetti i ladri possono disattivare l’allarme della vostra casa e agire indisturbati. Conoscerli può però aiutare ad evitare di dover fare i conti con situazioni alquanto spiacevoli. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Allarme in casa, attenzione, in questo caso non ti protegge: cosa c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme che vi sono 7 posti inimmaginabili dove poter nascondere i propri oggetti di valore ed evitare brutte sorprese in caso di visita sgradita da parte dei ladri. Proprio soffermandosi su quest’ultimi, inoltre, è bene sapere quali sono i trucchetti utilizzati dai ladri, in modo tale da poter evitare di cadere nella loro trappola.

Ebbene, tra questi si annovera ad esempio lo scatto continuo dell’allarme. Gli stessi ladri, infatti, possono utilizzare dei sistemi ad hoc grazie ai quali cercare di far scattare l’allarme a ripetizione. Questo ad esempio può avvenire attraverso delle torce, la cui luce viene proiettata sul sensore.

In questo modo si fa scattare la sirena per un bel po’ di volte, inducendo il proprietario dell’abitazione interessata a pensare che si tratti del malfunzionamento dell’impianto. A quel punto, quindi, onde evitare di arrecare disturbo a tutto il vicinato, ecco che si decide di disattivare l’allarme.

Proprio in questo modo si finisce per cadere nella trappola dei ladri. Quest’ultimi, infatti, fanno scattare l’allarme di proposito in modo tale da spingere i proprietari dell’abitazione oggetto di interesse a disattivarlo. A quel punto avrebbero infatti via libera per agire indisturbati. Al fine di evitare di imbattersi in situazioni spiacevoli, pertanto, il consiglio è quello di monitorare sempre la situazione, prestando particolare attenzione a possibili movimenti sospetti.

Allarme in casa, attenzione, gli errori da non commettere: ecco di quali si tratta

Sempre al fine di evitare di dover fare i conti con situazioni alquanto spiacevoli per colpa dei ladri, inoltre, si consiglia di prestare attenzione a non commettere degli errori banali, che potrebbero però compromettere la sicurezza della vostra casa.

In particolare si ricorda di non rendere mai noto il codice di sbocco della centralina di allarme. Prestate particolare attenzione, inoltre, ai telecomandi per l’attivazione e disattivazione. Le frequenze di quest’ultimi, infatti, possono essere intercettate e decodificate. Per finire vi invitiamo a prestare attenzione al maltempo.

Ebbene sì, è proprio così. Nonostante i sensori siano progettati in modo tale da funzionare anche in presenza di tali condizioni atmosferiche, infatti, possono comunque riscontrare dei problemi. In particolare i ladri ne possono approfittare in quanto sanno che in caso, ad esempio, di forte pioggia o grandine scattano dei falsi allarmi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Proprio quest’ultimi portano i proprietari di casa a disattivare il sistema antifurto. Un gesto che potrebbe però compromettere la sicurezza della vostra abitazione, consentendo ai ladri di agire indisturbati.