Imu, arriva il bonus tanto atteso: domande al via, la data da segnare sul calendario

Occhio all’Imu, in quanto finalmente arriva il bonus tanto atteso. Domande al via, ecco la data da segnare sul calendario.

Buone notizie in arrivo per alcuni proprietari di immobili che, in determinati casi, potranno richiedere e ottenere a breve il bonus Imu. Ma chi ne ha diritto e quando bisogna presentare la relativa domanda? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

bonus Imu
Foto © AdobeStock

Complice l’aumento generale dei prezzi con rincari fino al 43% sono tante, purtroppo, le famiglie e le aziende che riscontrano delle serie difficoltà nel riuscire a fronteggiare le varie spese. Tra queste si annovera senz’ombra di dubbio l’Imu che ogni anno deve essere pagata da molti proprietari di immobili, pesando inevitabilmente sul bilancio delle persone interessate.

Proprio in tale contesto, pertanto, si invita a prestare attenzione alle novità. Giungono, infatti, buone notizie per alcuni proprietari di immobili che, in determinati casi, potranno richiedere e ottenere a breve il bonus Imu. Ma chi ne ha diritto e quando bisogna presentare la relativa domanda? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Imu, arriva il bonus tanto atteso: chi ne ha diritto e quando farne richiesta

Come già detto, giungono buone notizie per alcuni proprietari di immobili che, in determinati casi, potranno richiedere e ottenere a breve il bonus Imu. Ma chi ne ha diritto e quando bisogna presentare la relativa domanda? Ebbene, ad averne diritto, è bene sapere, sono le imprese turistico ricettive, compresi gli agriturismi e quelle che gestiscono strutture ricettive all’aperto.

Ma non solo, anche le imprese del comparto fieristico, congressuale, complessi termali e parchi tematici. Le imprese del settore turismo poc’anzi citate, è bene sottolineare, hanno diritto al bonus Imu a patto che abbiano registrato una riduzione di fatturato o corrispettivi pari almeno al 50% nel secondo trimestre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2019.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tale bonus, entrando nei dettagli, permette di beneficiare di un credito d’imposta pari al 50% della seconda rata Imu corrisposta nel 2021. A tal fine i soggetti interessati e aventi diritto dovranno provvedere a presentare apposita richiesta all’Agenzia delle Entrate a partire dal 28 settembre 2022 fino al 28 febbraio 2023. Proprio queste, quindi, sono le date da segnare sul calendario per poter beneficiare del tanto atteso bonus Imu.