Stipendi da sogno, ed infinite opportunità: ecco il paese delle meraviglie

Al giorno d’oggi considerata la situazione del nostro paese, e non solo, immaginare di avere un lavoro è già tanto. Altrove invece , no.

Il periodo storico molto particolare che al momento vede coinvolto il nostro paese e chiaramente non solo, impone determinate restrizioni. Abbiamo visto come negli ultimi tempi sia diventato praticamente impossibile pagare le bollette, fare la spesa. Aumenti su aumenti condizionano ormai inesorabilmente il nostro quotidiano. Il tutto in una fase in cui avere un lavoro può essere considerata una vera e propria fortuna.

lavoro trovare
Adobe Stock

Il problema lavoro, oggi più che mai fa sentire i suoi effetti su una popolazione stremata dalla crisi, spesso impossibilitata anche a rispettare gli impegni presi. Pensiamo al pagamento delle bollette o delle tasse più in generale. Situazioni di profondo disagio che nascono tra l’altro dalla scarsa disponibilità di denaro anche nei contesti familiari in cui il lavoro di fatto c’è. Sommerso, sottopagato, precario. I limiti del nostro sistema sono chiaramente tutti qui.

Il sogno dei giovani, neolaureati o meno è quello di andare via. L’ambizione di far valere il proprio percorso di studi o l’esperienza maturata in specifici settori ed utilizzare tali fattori per guadagnare quanto dovuto è qualcosa di assolutamente frequente. Le possibilità all’esterno del nostro paese esistono eccome. Molte realtà gratificano l’esperienza formativa e lavorativa, e quello che succede in certi posti, nella nostra Italia almeno per il momento risulta essere qualcosa di irraggiungibile.

Tra i paesi che figurano nella speciale classifica dei quindici che offrono una maggiore qualità retributiva, per dirla in un certo modo, figurano molti paesi europei. Chiaramente non troveremo mai in questa lista l’Italia, che anzi tra i paesi europei è una di quelle con gli stipendi offerti più bassi dell’intera “Unione”. Ci troviamo di fronte, quindi, potenzialmente di fronte ad un vero e proprio mare di possibilità. I giovani cittadini italiani, questo lo sanno bene.

Stipendi da sogno, ed infinite opportunità: retribuzioni che sfiorano i 30mila euro al mese

Niente Italia insomma nella lista dei paesi che offrono retribuzioni migliori in Italia, questo cosi come anticipato è abbastanza prevedibile. In cima all’elenco dei paesi che offrono retribuzioni da sogno troviamo ad esempio l’Irlanda, che soprattutto nel settore tecnologico offre posizioni dal reddito elevatissimo. Troviamo inoltre la Norvegia, l’Islanda, la Germania e l’Olanda, realtà in cui mediamente gli stipendi sono molto alti praticamente in ogni settore.

Esistono poi realtà che superano ampiamente ogni più rosea immaginazione. Nel paese in questione, infatti è possibile superare la cifra di 30mila euro per uno stipendio mensile. La categoria interessata è quella appartenente al settore medico ed il paese che offre tali opportunità è il Lussemburgo. Il reddito medio annuo di un medico li in Lussemburgo si aggira sui 352mila euro lordi, quindi, circa 30mila euro al mese, praticamente un medio stipendio annuo italiano.

La categoria medica risulta molto ben pagata, inoltre, in Svizzera ed in Belgio. La differenza però nel caso dei due paesi citati è sostanziosa, mediamente 200mila euro annui. Realtà molto vicine alla nostra che però portano avanti politiche e linee guida assolutamente impensabili dalle nostre parti. Medici ma non solo, cosi come anticipato. Nella maggior parte dei paesi europei non è soltanto il titolo di studio a determinare una corposa retribuzione mensile, ma anche l’esperienza lavorativa pregressa. Fattori praticamente inesistenti in Italia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il belpaese resta al palo in quanto a livello di retribuzioni ed opportunità lavorative. Il triste ritornello si ripete inesorabile. Mai come in questo periodo però, l’intero sistema ha bisogno di una scossa, ripartire ed offrire agli italiani la possibilità di guadagnare dignitosamente. Un sogno? Forse. La realtà dei fatti, in modo del tutto naturale vede infatti sempre più nostri concittadini emigrare nelle maggiori capitali europee alla ricerca di un lavoro ben pagato e che non consenta la sola sopravvivenza.