Formaggio italiano contaminato: ci sono 2 morti e 33 intossicati, un mistero

Un noto formaggio italiano sembrerebbe essere contaminato e avere causato due decessi e 33 intossicazioni. Al momento la notizia è da confermare ma spaventa i consumatori.

Le autorità italiane stanno indagando per chiarire il mistero del formaggio contaminato che mette a rischio la salute dei consumatori.

formaggio contaminato
Adobe Stock

La notizia non è ancora stata diffusa in Italia ma su Food Safety News. Sembrerebbe che una contaminazione da Listeria abbia provocato la morte di due persone. Le autorità italiane stanno indagando sul noto formaggio italiano che potrebbe aver causato un focolaio di Listeria. Oltre ai decessi, infatti, sono state segnalate 33 intossicazioni. Il tutto ha fatto scattare l’allarme sanitario. Il batterio è molto pericoloso per la salute delle persone. Provoca un’infezione dalle conseguenze molto gravi che può portare alla morte. Il problema è che il cibo contaminato non ha un aspetto che indica un problema di qualità né un odore sgradevole. Inoltre, i sintomi dell’intossicazione possono manifestarsi fino a due mesi di distanza rendendo difficile l’identificazione della causa. Da qui l’indagine ancora aperta per appurare con certezza la responsabilità del formaggio italiano.

Formaggio italiano contaminato, le ultime notizie

L’Istituto Superiore di Sanità ha attivato il protocollo di sicurezza in seguito all’accertamento dei due decessi segnalato da Food Safety. Il portavoce italiano ha riferito che le indagini sono in corso per cercare le cause della contaminazione. Sembrerebbe che il focolaio sia stato provocato da un noto formaggio italiano contaminato da Listeria utilizzato in diversi prodotti. Di conseguenza, le difficoltà nel rilevare la causa originaria dipendono dal fatto che oggetto di indagine non sono solamente le forme di formaggio ma anche alimenti e ricette industriali di vario genere.

Il portavoce italiano ha comunicato che il Ministero della Salute, l’ISS e l’IZS sono al lavoro per identificare le potenziali fonti di esposizione, gli aspetti epidemiologici e le correlazioni genomiche. Al momento, dunque, non è ancora stato reso noto alcun marchio incriminato. L’allerta verrà lanciata non appena si avranno informazioni più certe.

Come tutelarsi in attesa dell’allerta

Food Safety suggerisce ai consumatori di monitorare costantemente il proprio stato di salute in particolar modo se recentemente si sono assunti prodotti a base di formaggi. Tra i sintomi che possono suggerire un’intossicazione da Listeria citiamo la nausea e il vomito, i crampi addominali e i dolori muscolari. Trattandosi di sintomatologia generica è possibile confondersi con altre malattie. Per avere la certezza che si tratti di contaminazione da Listeria sarà necessario effettuare delle analisi del sangue. Per questo motivo all’insorgere dei sintomi è consigliabile contattare il medico curante.