Auto, il sogno diventa un incubo: altro che gratis, così vi svuotano il conto

Brutte notizie per molte persone il cui sogno di avere un’auto gratis si è tramutato in un vero e proprio incubo. Ecco cosa è successo.

Non è passata inosservata la maxi truffa che ha coinvolto molte persone convinte di poter avere un’auto nuova gratis. Ma cosa è successo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

truffa auto gratis
Foto © AdobeStock

Nonostante il periodo storico particolarmente difficile che stiamo vivendo, segnato da tutta una serie di eventi negativi quali l’impatto del Covid e l’aumento generale dei prezzi, i truffatori non si fermano mai. Anzi quest’ultimi sono sempre pronti ad escogitare delle trappole ad hoc grazie alle quali cercare di far cadere nella trappola il malcapitato di turno.

Diversi, purtroppo, i tentativi di raggiro in circolazione, come ad esempio le truffe delle assicurazioni online che ogni anno colpiscono un gran numero di persone. Sempre in tale ambito, inoltre, non è passata inosservata la maxi truffa che ha coinvolto molte persone convinte di poter avere un’auto nuova gratis. Ma cosa è successo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Auto, altro che gratis, così vi svuotano il conto: ennesimo tentativo di truffa

Come già detto non è passata inosservata la maxi truffa che ha coinvolto molte persone convinte di poter avere un’auto nuova gratis. Ma cosa è successo? Ebbene, bisogna sapere che si tratta di un’iniziativa che ha preso il via nel 2016 a capo di una società che prometteva ai clienti di poter guidare una macchina nuova gratuitamente.

In pratica il soggetto interessato a tale iniziativa doveva anticipare le rate di un finanziamento acceso ovviamente a suo nome. La società, dal suo canto, prometteva che avrebbe provveduto mensilmente ad effettuare il relativo rimborso. Questo a patto che venissero esposte sulle vetture dei messaggi pubblicitari. Una proposta indubbiamente allettante, che non a caso ha attirato l’interesse di un bel po’ di persone.

Come spesso accade, però, non è tutto oro quel che luccica. Non a caso quello che sembrava essere un vero e proprio sogno si è alla fine trasformato per molti in un incubo. Dopo circa due anni dall’inizio di tale iniziativa, infatti, la vicenda è finita nel mirino della Guardia di Finanza per evasione dell’Iva e della Procura della Repubblica di Roma per truffa.

Auto, altro che gratis, così vi svuotano il conto: ecco cosa è successo

Il motivo? Si trattava in pratica di uno schema Ponzi, dove gli ultimi a sottoscrivere l’iniziativa finivano per versare il denaro necessario per pagare quelli più vecchi e così via. Il sogno di un’auto gratis diventato alla fine un incubo, con molti che hanno così perso un bel po’ di denaro.

L’azienda, a quanto pare, avrebbe dovuto corrispondere a ogni sottoscrittore una somma che andava da un minimo di 340 euro a un massimo di 440 euro al mese per un numero massimo pari a sessanta rate. A finire nella trappola ben 4.600 persone che hanno sottoscritto, appunto, un finanziamento per avere un veicolo, senza ottenere dall’altro canto il rimborso da parte della società.

Ne consegue che le persone interessate si ritrovano comunque a dover pagare le rate del finanziamento sottoscritto, senza rischiare il sequestro del mezzo, in quanto la proprietà del mezzo è loro. Dall’altro canto è chiaro che le rate devono essere pagate, in caso contrario si rischia di finire nel registro dei cattivi pagatori.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Un tentativo di truffa che non passa di certo inosservato e che dimostra come sia sempre fondamentale prestare attenzione alle varie proposte, soprattutto a quelle che sembrano troppo vere per essere vere. La trappola è sempre dietro l’angolo.