Gratta e vinci, ci prova il negoziante a comprare un ‘suo’ tagliando: che intuito!

Quando si dice una fortuna spietata. La giocata dalla vita che arriva dal suo stesso negozio. Doppio successo insomma.

Quello che è successo al neo milionario in questione ha davvero dell’incredibile. Acquista un biglietto vincente al Gratta e vinci di colpo diventa ricco. La vicenda ha subito fatto il giro dello stato. Una notizia davvero sensazionale sotto certi punti di vista. Una doppia fortuna secondo molti, qualcosa che difficilmente capita, si manifesta, fa parlare di se insomma.

cosa fare dopo una grossa vincita
adobe

Vincere al gioco negli ultimi tempi è diventata una sorta di necessità considerato il momento storico che si vive. Il gioco diventa l’ancora di salvezza, almeno potenzialmente rispetto alla condizione sempre più incerta e spesso drammatica che si vive. Oggi più che mai, insomma, la vincita, cosi, istantanea, immediata, che arriva con il sostegno sempre decisivo della fortuna diventa qualcosa di assolutamente necessario, una sorta di unica speranza rimasta.

La vicenda in questione ha colpito, certo, proprio per la consapevolezza, più viva che mai che vede ormai il giocatore al centro di una sorta di sfida con il destino. La vincita potenziale da conquistare, la possibilità attraverso di essa di dare un taglio netto alla propria vita. Cose che insomma non fanno altro che vivacizzare il gioco, renderlo in qualche modo più appetibile possibile. Oggi più che mai insomma, il gioco, cosi come anticipato significa in un certo senso speranza.

Vincere, al Gratta e vinci, al Lotto, al Superenalotto ed alle varie altre lotterie esistenti, vuol dire andare a scoprire cos’altro la vita ci riserva. Uscire dalla condizione classica del cittadino che sopravvive in qualche modo, che resiste alla avversità della vita ed entrare in qualche modo in un nuovo concetto, una nuova modalità di vita insomma. Cosi come in questa storia, vincere, cosi all’improvviso, apre scenari completamente inimmaginabili.

Gratta e vinci, biglietto acquistato da se stesso: il taglio da 25 fa la sua fortuna

Vincita 100 mila
Web

Il fortunato vincitore in questione arriva dal Nord Carolina e si chiama Paul Jackson Jr. di Lexington. Il suo caso è davvero particolare. L’uomo infatti ha vinto la bellezza di 100mila dollari grazie ad un biglietto dal taglio di 25 dollari. La cosa stupefacente, a tratti davvero sensazionale riguarda invece la modalità che ha portato il signor Paul a grattare il biglietto vincente. Il tutto, infatti è avvenuto presso l’attività commerciale dello stesso giocatore fortunato.

100mila dollari vinti con un biglietto da 25 dollari acquistato presso la propria attività commerciale, praticamente da se stesso. Il signor Paul, infatti è proprietario del The Drive-Thru in Randolph Street a Thomasville, dove di fatto ha acquistato il biglietto vincente del concorso Spectacular Riches. Al netto delle ritenute fiscali del caso, l’uomo intascherà una somma di denaro complessiva pari a circa 71mila euro. Il concorso in questione ha esordito nello stato circa un anno fa, con precisione ad ottobre del 2021.

A disposizione otto premi da 1 milione di dollari e venti premi di 100mila dollari. Restano da conquistare in questo momento ben quattro premi da 1 milione di dollari e dieci premi da 100mila dollari. I vari concorsi Gratta e vinci consentono alla contea di raccogliere la bellezza di 2,5 milioni di dollari al giorno da destinare all’istruzione. Finora risultano infatti raccolti circa 900 milioni di dollari per programmi educativi. Nel corso nel 2021, inoltre la stessa contea di Davidson ha usufruito di circa 10 milioni di dollari provenienti dal gioco.

Il Gratta e vinci insomma doppiamente dalla parte del cittadino. I suoi premi da distribuire che rappresentano un potenziale bottino davvero imperdibile e ciò che succede alle spalle di tutto, con i fondi destinati ad attività pubbliche infrastrutture e quant’altro. Tutto per il meglio insomma, tutto organizzato per portare in un modo o nell’altro giovamento al cittadino. Alla fine, certo, non si può che essere soddisfatti di tutto ciò.