Un altro prodotto ritirato dal commercio: un assaggio può essere letale

Non si ferma l’ondata di ritiri nei supermercati italiani e non solo. Da troppo tempo ormai i rischi sono diventati altissimi.

Troppo tempo ormai che il ritiro di prodotti di genere alimentare dai supermercati ma non solo è diventata una triste consuetudine. Triste, certo, perchè parliamo di dinamiche che minano molto da vicino quella che la nostra immaginata sicurezza nell’acquistare merce controllata e selezionata nel nostro supermercato di fiducia. Questo evidentemente non è sempre valido.

allarme alimentare
foto adobe

Il problema della sicurezza nel settore alimentare è di vitale importanza per i cittadini, cosi come chiaramente immaginabile. Nella maggior parte dei casi, quando questo di fatto accade ci troviamo ad immaginare scenari catastrofici, a ragione, perchè difficilmente siamo abituati a pensare che li dove facciamo la spesa ogni giorno possano nascondersi dei seri pericolo per la nostra salute. Parliamo di luoghi ma anche di marchi in generale.

Ci si fida di determinate aziende cosi come ci si fida dei punti vendita ai quali affidiamo le nostre scelte quotidiane e non. Sapere che in un determinato negozio, ad esempio, è stata rinvenuta una anomalia in qualche genere di prodotto, anomalia potenzialmente rischiosa per il nostro organismo, non è certo una gran cosa, anzi. Prendiamo ad esempio il caso Kinder scoppiato a ridosso delle passate festività pasquali.

Le uova di cioccolato alla Salmonella insomma, di quello si parla. Una azienda nota in tutto il mondo anche per la qualità assoluta dei propri prodotti coinvolta in una simile situazione proprio a ridosso di una festività nota per il consumo di cioccolato. Il danno di immagine poi chiaramente, la sfiducia che il cliente può avere da quel momento in poi nei confronti della stessa azienda. Non una bella situazione insomma. Addirittura una fabbrica chiusa in Belgio. Un cittadino acquista della cioccolata e si ritrova la Salmonella, no va bene.

Un altro prodotto ritirato dal commercio: ecco il prodotto al centro del ritiro negli ultimi giorni

Nel corso delle ultime settimane, il Ministero della Salute ha svolto un lavoro ineccepibile chiedendo il ritiro di alcuni specifici prodotti per alcuni casi di difformità chiaramente rischiose per il nostro organismo. Nel primo caso ufficializzato si tratta di una serie di segnalazioni riguardanti i supermercati Conad ed in particolare due prodotti specifici. Si tratta di alcuni lotti di tiramisù e wurstel. Wurstel puro suino 2x250grammi e dei Wurstel puro suino 250 grammi, nello specifico. Nell’altro caso invece il prodotto incriminato è  il tiramisù al caffè della linea “Bonta Divina“.

I lotti in questione segnalati dal Ministero della Salute sono inoltre i seguenti: 10LB2202A e 08LB2208A dell’acqua minerale Guizza. Lo staffilococco aureo era stato infatti riscontrato in seguito ad alcune analisi sul prodotto in questione. Ma non è tutto, negli ultimi giorni infatti si sarebbe passati anche al ritiro di alcuni lotti di un noto marchio di gelati. Lo stesso Ministero della Salute sul sito web ha diffuso l’informazione in questione in merito alla possibile contaminazione da cloridrina etilenica.

Assumere tale sostanza per l’essere umano può portare a pesanti danni ai reni, al fegato ed al sistema nervoso centrale. L’assunzione di questa sostanza può essere letale per l’essere umano. Essa può, infatti, causare forti danni ai reni, al fegato e al sistema nervoso centrale. Inoltre, può essere pericoloso anche per il sistema cardiovascolare. I lotti in questione riguardano il marchio abbastanza noto Häagen-Dazs, catena che produce quasi esclusivamente gelati. L’azienda statunitense ha insomma subito un pesante ritiro per quel che riguarda i seguenti prodotti, con tanto di scadenza:

  • BELGIAN CHOC 460 ml – Scadenze: 18/03/23-19/03/23-14/04/23
  • MACADAMIA 460 ml – Scadenze: 04/04/23-08/04/23-15/04/23-16/04/23-22/04/23
  • COOKIES 460 ml – Scadenze: 27/03/23-12/04/23-21/04/23-22/04/23
  • PRALINES 460 ml – Scadenza: 10/04/23
  • MACADAMIA 95 ml – Scadenza: 16/03/23
  • BELGIAN CHOC 95 ml – Scadenza: 08/04/23
  • CARAMEL ATTRACTION 4X95 ml – Scadenza: 01/04/23
  • DUO BELGIAN CHOC&VANILLA 420 ml – Scadenza: 15/04/23

Un’altra notizia che di certo non farà piacere ai consumatori italiani, ancora una volta sulle spine a causa della poca sicurezza spesso trasmessa dai punti vendita di solito frequentati, per la commercializzazione di specifici prodotti spesso molto pericolosi per la nostra salute. La storia, insomma, continua.