Crisi energetica, arriva la casa efficiente: “Bollette da 50 centesimi al giorno”

Contro la crisi energetica arriva la casa energetica con bollette da 50 centesimi al giorno. Ma dove si trova e come funziona? Ecco la verità che non ti aspetti.

In un clima segnato dall’incertezza per via del preoccupante aumento generale dei prezzi, non passa inosservata la notizia di una casa particolarmente efficiente, tanto che le bollette costano solo 50 centesimi al giorno. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

bollette 50 centesimi
Foto © AdobeStock

Il 2022 si rivela essere, senz’ombra di dubbio, uno di quegli anni che difficilmente riusciremo a dimenticare. Giunti da due anni segnati dal Covid, infatti, ci ritroviamo purtroppo a dover fare anche i conti con tutta una serie di elementi che hanno un impatto negativo sulle nostre esistenze, come ad esempio il preoccupante aumento generale dei prezzi.

Una situazione che non passa di certo inosservata e che riguarda gli ambiti più disparati, a partire dagli alimenti fino ad arrivare alle bollette di luce e gas. Proprio soffermandosi su quest’ultime, pertanto, non passa inosservata la notizia di una casa particolarmente efficiente, tanto che le bollette costano solo 50 centesimi al giorno. Ma come funziona e dove si trova? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Crisi energetica, arriva la casa efficiente: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto non passa inosservata la notizia di una casa particolarmente efficiente, tanto che le bollette costano solo 50 centesimi al giorno. Ma come funziona e dove si trova? Ebbene, come riportato su Open, Giorgio Malavasi, giornalista di economia verde, ha deciso di trasformare un rudere di campagna in una “casa solare“, tanto da renderla la casa “più efficiente del Veneto“.

Inaugurata a luglio 2021, la casa in questione è stata progettata dall’architetto Denise Tegon e si trova a Spinea, in provincia di Venezia. A renderla unica nel suo genere, il fatto che non sia nemmeno allacciata al gas. Ebbene sì, è proprio così. L’abitazione in questione, infatti, presenta pannelli fotovoltaici, batterie in grado di raccogliere energia e coibentazione in legno del Trentino.

Considerando bollette e tassa rifiuti, e compresi i costi fissi dell’allacciamento alla rete elettrica per salvaguardare le giornate più rigide d’inverno, abbiamo speso in un anno circa 800 euro. Visti i 650 euro pagati dal gestore per l’energia prodotta in eccesso, il conto è presto fatto: ci costa solo 50 centesimi al giorno“, ha sottolineato lo stesso Malavasi, così come riportato sul Corriere della Sera.

Un vero e proprio gioiello che rappresenta senz’ombra di dubbio un importante punto di riferimento per chi desidera usufruire dei vantaggi dell’energia, volgendo allo stesso tempo un occhio di riguardo all’ambiente, ma anche alle proprie tasche.