Valevano il tempo di una telefonata: ora possono valere una vera fortuna

Oggetti quasi dimenticati che oggi possono valere incredibilmente tanto. Oggi più che mai una occasione per collezionisti.

Nel corso degli anni abbiamo potuto osservare come oggetti che nel periodo successivo quasi non venivano affatto considerato all’improvviso sono diventati quasi esemplari di nicchia destinato al mercato dei collezionisti di tutto il mondo. Monete, banconote, francobolli e non solo. In questo caso il tutto appare realmente inconcepibile, almeno fino ad ora.

Monete lire
Adobe

Nel caso specifico andiamo ad affrontare un tema molto particolare e nello stesso tempo tanto caro ai collezionisti di tutto il mondo. Il gettone telefonico, chi non lo ricordo, simbolo assoluto di comunicazione in cui nessuno avrebbe mai potuto immaginare la rivoluzione dei telefonini cellulari e successivamente degli smartphone. Oggi ci troviamo in un contesto assolutamente diverso dove quel singolo oggetto è stato di fatto rivalutato in chiave collezionistica.

Oggi insomma, più che mai il discorso in merito ai gettoni telefonici, che fanno tornare alla mente le interminabili code alle cabine telefoniche o le rapide chiamate nei bar, ci porta ad affrontare il tutto in maniera completamente diversa. Non più un oggetto di uso quotidiano, spesso nemmeno poi tanto considerato in chiave futura, rispetto magari ad un suo potenziale valore, ma tutt’altro. La testimonianza vera e propria di un’epoca, e qui il discorso chiaramente cambia.

Il mercato del collezionismo ha messo gli occhi addosso a questi oggetti, spesso per quel che riguarda alcune serie letteralmente introvabili, già da un po’ di tempo. Il valore di tali esemplari anche se non proprio eccezionale va considerato partendo da quello che era di fatto il valore del gettone, cioè 200 lire, almeno negli ultimi decenni. Oggi insomma la corsa al gettone è più che mai viva tra i collezionisti, decisi nel riporre nella propria collezione un esemplare del genere.

Valevano il tempo di una telefonata: ecco quanto può valere un esemplare tra i più rari

gettone telefonico
foto adobe

Il valore di un gettone negli anni, parliamo di valore nominale è cambiato in varie occasioni passando dalle vecchie 30 lire iniziali alle 200 lire dell’ultimo periodo. Con il passare degli anni, poi, chiaramente il discorso è stato del tutto abbandonato con la graduale rinuncia, automatica alle vecchie cabine telefoniche. I cittadini, hanno iniziato a dotarsi di telefono portatile e quindi chiamare da una cabina telefonica non avrebbe più avuto tanto senso.

Un fattore interessante che determina in qualche modo in alcuni casi il valore attuale di un gettone telefonico è il numero presente su una delle due facciate, capace di indicare il periodo di conio dell’esemplare in questione. Generalmente possono essere identificate tre diverse tipologie di gettone telefonico. Il primo riporta la sigla IPM, ed è tra i più comuni in assoluto. Realizzati dall’Industria Politecnica Meridionale ha un valore attuale che oscilla tra i 2 ed i 3 euro per pezzo. Esiste poi la versione di questo esemplare con tondello tagliato che può arrivare a valere anche 20 euro per esemplare.

C’è poi il gettone con la sigla CMM, ovvero Costruzioni Minuterie Metalliche. La sua  valutazione cosi come nel precedente caso oscilla sempre tra i 2 ed i 3 euro. Infine, e questo è il caso considerato più raro, in quanto a possibilità di recupero, per cosi dire, abbiamo il gettone con la sigla UT che ad oggi arriva a valere sul mercato collezionistico circa 4 euro. Un vero e proprio pezzo di storia italiana insomma. Un oggetto di uso quotidiano che può riportarci indietro con la mente e che oggi è ricercato più che mai dai collezionisti di ogni parte del mondo.

Pezzi di storia italiana potrebbero essere definiti, oggi più che mai al centro di continue riflessioni e confronti, veri e propri cimeli insomma. Un mondo ormai smarrito nel tempo capace di riaffiorare ad ogni immagine specifica. Una di queste rappresenta senza ombra di dubbio il gettone telefonico.

Impostazioni privacy