Esenzione ticket sanitario per reddito, attenzione: ecco i limiti da non superare nel 2022

Beneficiare dell’esenzione del pagamento del ticket sanitario per reddito è possibile. Ecco i limiti da non superare nel corso del 2022.

Anche nel corso del 2022 sarà possibile beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per reddito, ma occhio alle soglie da non superare. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

esenzione ticket sanitario per reddito
Foto © AdobeStock

Il ticket sanitario ha fatto la sua comparsa nel sistema sanitario nazionale al fine di permettere ai cittadini di partecipare alle spese necessarie per garantire le prestazioni mediche. Non tutti, però, complice la crisi economica in atto, segnata da un aumento generale dei prezzi, riescono a fronteggiare le varie spese.

Proprio in tale contesto, pertanto, interesserà sapere che anche nel corso del 2022 è possibile beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per reddito. A tal fine, però, è necessario non superare determinate soglie. Ma di quali si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Esenzione ticket sanitario per reddito, i limiti da non superare nel 2022: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, anche nel corso del 2022 è possibile beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per reddito. Questo a patto che non si superino determinate soglie di reddito, ma di quali si tratta? Ebbene, entrando nei dettagli hanno diritto all’esenzione ticket sanitario per reddito coloro che rientrano in una delle seguenti categorie, con codice:

  • E01: bambini con meno di 6 anni o persone con più di 65 anni in presenza di un reddito famigliare complessivo non superiore a 36.165,98 euro.
  • E02: disoccupati, purché iscritti al centro per l’impiego e che presentino un reddito familiare inferiore o pari a 8.263,31 euro se da solo, oppure pari a massimo 11.362,65 euro se coniugato. Tale limite reddituale aumenta di 516,46 euro per ogni figlio a carico.
  • E03: titolari di assegno sociale e familiari a carico, purché in presenza di un limite di reddito pari a 6.085,43 euro.
  • E04: destinato ai titolari di pensione con importo minimo e un’età superiore ai 60 anni. In particolare i soggetti in questione devono avere un reddito familiare inferiore o pari a 8.263,31 euro se da solo. Incrementato a 11.362,05 euro se coniugato. Anche in questo caso tale limite reddituale aumenta di 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Sono questi, quindi, i codici e i requisiti richiesti per poter beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per reddito. A tal proposito, comunque, è bene ricordare che nel caso in cui le condizioni reddituali dovessero cambiare è necessario darne tempestiva comunicazione all’Asl di residenza.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nel caso in cui ciò non dovesse essere fatto e si dovessero superare le soglie poc’anzi citate, infatti, si dovrà restituire un importo pari ai ticket sanitari non precedentemente pagati. Il tutto fermo restando, ovviamente, il fatto di non aver più diritto all’agevolazione in questione.