Chi parla da solo beneficia di 9 vantaggi : lo studio che stravolge le certezze

Chi parla da solo è per convenzione considerato un po’ strano ma in realtà beneficia di nove vantaggi individuati da uno studio.

Ogni certezza può essere ribaltata, la scienza può smentire ogni pensiero convenzionale e dimostrare l’esatto contrario di quanto si credeva.

parlare da soli
Adobe Stock

Rientrare nei canoni, omologarsi e avere comportamenti socialmente accettabili presuppone una serie di etichette che vengono affibbiate qualora ci si discosti dal pensiero comune. Negli ultimi anni questa ristrettezza di vedute sta pian piano venendo superata da una visione più ampia della vita e delle persone. Si è compreso come la diversità non sia un male ma un’occasione per espandere i proprio orizzonti e anche per comprendere meglio sé stessi. L’abbigliamento, la pettinatura, gli atteggiamenti stanno uscendo fuori dai tradizionali canoni – anche se alle volte si passa da un’esagerazione all’altra – ma ci sono alcune convinzioni che faticano ad essere superate. Se una persona parla da sola, per esempio, si reputa con qualche rotella fuori posto. Ebbene, preparatevi a far cadere questa certezza perché la scienza ha dimostrato ben altro.

Chi parla da solo ha un quid in più

Parlare da soli non solo non è “da matti” ma può rivelarsi molto utile. Lo hanno affermato gli psicologi Daniel Swingley e Gary Lupyan in conclusione ad uno studio effettuato sulla questione. Chi solitamente si ritrova a parlare avendo sé stesso come interlocutore può godere di ben nove benefici.

Il primo riguarda l’automotivazione. Parlare da soli è un passo importante del training autogeno per l’acquisizione di sicurezza. Dire frasi incoraggianti, rassicurazioni e incitamenti è l’aiuto che ci vuole per superare l’incertezza dell’agire. Inoltre – secondo beneficio – chi parla da solo si libera dallo stress e allenta le tensioni. Al pari di un bel respiro, parlare da soli consente di riacquistare lucidità in un momento difficile in modo tale da uscirne nel miglior modo possibile. Allo stesso tempo questa ritrovata razionalità è utile per analizzare con più chiarezza una situazione.

Continuiamo a conoscere i benefici

Il soliloquio permette di fare ordine nella testa, di stabilire priorità e obiettivi in modo tale da rendere più efficaci le iniziative. Contemporaneamente consente di creare linee guida che in un mondo caotico possono aiutare a non confondersi e a non perdere importanti occasioni. Come non citare tra i benefici, poi, l‘aumento della memoria. Dire a voce alta a sé stessi gli appuntamenti della giornata o della settimana aiuterà a non dimenticarli.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Come ultimi vantaggi, i due psicologi segnalano la possibilità di aumentare l’intelligenza, di tranquillizzarsi nel momenti di ansia e di rendere noti a noi stessi quei pensieri che se non espressi a voce alta rimarrebbero nascosti nel subconscio. Cosa possiamo concludere dai risultati di questa ricerca? Molti dei benefici sono legati a dettami che la psicologia ha fatto propri molto tempo fa. Alcuni, dunque, si possono testare con mano mentre altri – l’aumento dell’intelligenza – sembrano vantaggi più ipotetici. Provare, però, non costa nulla.