Banconote, il taglio da 5 che intriga i collezionisti: vale una vera fortuna

I collezionisti di monete e banconote oggi più che mai vivono un momento di grande passione, tutto oggi è cambiato.

Ci troviamo di fronte, al giorno d’oggi ad una sorta di vera e propria rivoluzione culturale e non sol. Quelli che oggi si dicono appassionati di monete o banconote, collezionisti insomma, di qualsiasi genere hanno vita di certo più semplice rispetto a quanti potevano maturare questa incredibile passione soltanto pochi anni fa, oggi tutto è diverso.

Banconote euro cambio
Foto © AdobeStock

Oggi, un collezionista può contare su uno strumento prima inesistente. Il web. Parliamo di un contesto che consente non solo di reperire tutte le informazioni possibili e immaginabili sui vari esemplari, sui dettagli, sulle caratteristiche delle monete e delle banconote, ma di passare addirittura alla fase operativa per eccellenza, la compravendita. Un contesto che insomma sembra avvantaggiare non poco, di questi tempi, il collezionista di turno.

Vendite private o anche all’asta. Qualsiasi appassionato insomma può ambire ad entrare nel giusto canale per acquistare pezzi pregiati per la propria collezione. Trattandosi del nostro paese non vi è dubbio che la nostra vecchia moneta, la lira, sia tra quelle attualmente più ricercate dai collezionisti di tutto il mondo. Esemplari di monete o banconote che hanno letteralmente fatto la storia fino arrivo della moneta unica continentale, l’euro.

Anche in questo caso però le cose, per cosi dire, vanno abbastanza bene. L’euro infatti nonostante la giovane età, appena venti anni, è già capace di proporre sul mercato dei collezionisti esemplari capaci di fare letteralmente impazzire gli appassionati di ogni parte del pianeta. Banconote e monete che ad oggi rappresentano dei veri e propri piccoli tesori. Storie particolari, caratteristiche assolutamente uniche, l’euro collezionisticamente parlando, ha già tantissimo seguito.

Banconote, il taglio da 5 che intriga i collezionisti: ecco l’esemplare davvero speciale che vale una fortuna

5 euro specimen
Web

Cosi come anticipato il valore di una moneta o di una banconota può arrivare sostanzialmente da ogni direzione, se cosi si può dire. A generare tanto potenziali sono i dettagli, quei fattori che di fatto vanno a caratterizzare lo stesso esemplare. Trattandosi di banconote possiamo quindi parlare di data di produzione, soggetto rappresentato, tiratura dell’esemplare stesso ed infine la presenza eventuale di errori di stampa, difetti insomma.

Non sono da escludere ai fini collezionistici quelle che sono le banconote ad esempio di prova, quelle che sostituiscono inoltre le vecchie banconote logore o danneggiate e quelle prodotte per occasioni assolutamente speciali. In questi casi, spesso, nonostante il valore nominale di un esemplare si può arrivare a valutazioni davvero alte. Un esempio su tutti è rappresentato dall’attuale banconota da 5 euro, il taglio cartaceo più basso, per intenderci.

Le misure della banconota da 5 euro, la più piccola di fatto anche per dimensioni parlano di 120 × 62 centimetri. La banconota attualmente presente sul mercato, per intenderci, appartiene alla seconda serie del genere, circolante dal 2013. Questa banconota inoltre è l’unica a contenere al suo interno il colore grigio. In molti casi ci troviamo a considerare inoltre particolari esemplari di banconote, destinati ad usi assolutamente diversi da quelli che possiamo immaginare.
Stiamo parlando degli esemplari cosiddetti “specimen”. In questi casi tale definizione è riportata per intero proprio su uno dei lati della banconota stessa. Parliamo insomma di esemplari destinati non alla circolazione ordinaria ma a qualcosa di assolutamente parallelo che spesso però sfocia nel contesto collezionistico. Esemplari destinati a capi di Stato, personalità di rilievo delle istituzioni, omaggi insomma di un certo prestigio.
In condizioni eccellenti di conservazione, questa banconota può arrivare a valere tranquillamente anche 1000 euro. Parliamo di condizioni eccezionali, certo. L’esemplare in questione è più che raro, anche per questo la sua potenziale valutazione resta al momento altissima. Piccoli gioielli insomma, piccoli tesori per un mondo, quello dei collezionisti in continua ascesa.