Bollette, i prezzi vanno su ma arriva il Bonus: ecco dove lo troveremo

Con i tempi che corrono, immaginare un aiuto, un sostegno da parte dello Stato è la cosa più semplice da ipotizzare.

I cittadini sono allo stremo, in molti, troppi casi non si arriva più a fine mese. I bilanci familiari sono letteralmente falcidiati dai conti da pagare, dai soldi necessari per la spesa quotidiana, le utenze e tanto altro. Tutto è aumentato in quanto a prezzo, tutto ancora aumenta. Oggi restare fuori dal pericolo del tracollo economico  è davvero una gran fortuna per il cittadino.

bollette chiusura contratti
Foto © AdobeStock

Il nuovo decreto Aiuti bis ha sancito delle linee guida per quelli che saranno tutti i sostegni che il Governo andrà ad elargire verso i cittadini italiani maggiormente colpiti dalla crisi. Un momento nero per il nostro paese, come ben sappiamo. I tempi duri che viviamo sono figli della crisi derivante dalla pandemia di covid ancora in corso e del conflitto in Ucraina. Una serie di dinamiche che hanno portato i cittadini a vivere situazioni nemmeno mai immaginate forse prima di questa fase.

La parte più dura, ha riguardato e riguarda tutt’ora con molta probabilità l’aumento sconsiderato dei prezzi, in qualsiasi ambito. Dai beni di prima necessità fino a qualsiasi altro genere di articolo. Ci rendiamo sempre più conto insomma di vivere una situazione dalla quale sembra non esserci imminente uscita. La verità dei fatti è proprio questa, uno spiraglio, forse si vedrà per il 2024, per il momento le cose resteranno cosi. Gli aumenti probabilmente continueranno manifestarsi.

Nel nuovo decreto Aiuti Bis, cosi come anticipato possiamo trovare chiare indicazioni circa la possibilità dell’introduzione di un apposito bonus bollette direttamente in busta paga. Tutt’altra cosa rispetto al classico bonus bollette che viene erogato in caso di comprovate difficoltà economiche o nel caso in cui ci siano famigli ritenute troppo numerose. Lo Stato insomma provvede a rendere più sopportabili, insomma le particolari condizioni in cui potrebbero trovarsi i cittadini italiani.

Bollette, i prezzi vanno su, il bonus intanto arriva: ecco di cosa stiamo parlando

La novità in questione cosi come stabilito dal decreto Aiuti bis consente ai datori di lavoro di riconoscere tra quelli che possono essere considerati i bonus aziendali un contributo ulteriore ai lavoratori. Il benefit in questione potrebbe dunque riguardare una cifra di 600 euro l’anno per il pagamento delle utenze di luce, gas e acqua. Il datore di lavoro potrà dunque decidere di riconoscere o meno tale cifra avendo tra l’altro la possibilità di dedurne i costi.

Il decreto n. 115 del 9 agosto 2022, all’articolo 12, prevede infatti che tra i benefit aziendali siano compresi anche le somme erogate per il rimborso, parziale o totale, delle utenze domestiche del servizio idrico integrato, dell’energia elettrica e del gas naturale.

L’articolo 51, comma 3, del testo unico sulle imposte sui redditi, inoltre fissa a 258 euro l’anno la soglia massima entro cui tali benefit possono essere considerati esentasse, sia per il datore di lavoro che per il lavoratore, non rientrando nella retribuzione imputabile ai fini fiscali e contributivi. Tale soglia insomma viene aumentata dal decreto Aiuti bis fino a 600 euro. Nessun requisito particolare per ricevere tale beneficio, soltanto la decisione favorevole o meno del datore di lavoro.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nel caso di contributi già versati in precedenza dai datori di lavoro potranno esserne recuperate le imposte relative. Il Governo insomma tra le sue ultime operazioni ha delineato una interessante alternativa al caro prezzi di questi mesi che riguarda purtroppo anche le bollette delle varie utenze. Chiaramente il tutto avverrà in maniera automatica direttamente in busta paga. Un enorme vantaggio insomma per i lavoratori che in questi mesi hanno avuto non poche difficoltà con il pagamento delle bollette di casa. Oggi, magari, tutto ciò potrebbe diventare molto più semplice, almeno si spera.