Digitale terrestre, continuano i problemi per gli italiani: come risolverli

Non c’è pace per i cittadini italiani alle prese con gli aggiornamenti del digitale terrestre. La situazione appare ancora precaria.

Il digitale terrestre in un certo senso continua ancora a tormentare gli italiani. Mesi d’attesa per il tanto annunciato aggiornamento delle frequenze ma al momento ancora numerose problematiche. Un nuovo modello, un nuovo sistema, la qualità di visione al comando. Al momento però non tutti i cittadini stanno godendo di tali vantaggi e l’insoddisfazione aumenta.

Digitale terrestre canali
Foto © AdobeStock

Dal prossimo gennaio, cosi come annunciato da molto tempo tutti i cittadini dovranno avere a disposizione un dispositivo, decoder o tv, compatibile con la nuova tecnologia protagonista di quella che è stata raccontata come una vera e propria rivoluzione: la DVB-T2. Tuttavia, nonostante illustrazioni, spiegazioni e raccomandazioni, non sono pochi gli italiani che al momento sono impossibilitati a godersi lo spettacolo, per dire. In alcuni casi, ad esempio sono letteralmente scomparsi dei canali.

In molte zone d’Italia, infatti, non sono pochi i cittadini che continuano ad avere problemi legati alla visione di tutti i canali visibili con il digitale terrestre. Lo Stato, sotto questo punto di vista ce l’ha messa davvero tutta per fare in modo che tutti gli italiani fossero forniti degli appositi dispositivi. Bonus decoder, bonus tv, rottamazione della vecchia tv. Decoder praticamente regalate in base alla soglie di reddito e quant’altro. Il problema però al momento persiste.

Sostanzialmente le cause che potrebbero dare vita alla dinamica in questione sono due. La prima riguarda l’indisponibilità di un dispositivo compatibile con la nuova tecnologia digitale terrestre. La seconda invece riguarderebbe il mancato aggiornamento dello stesso dispositivo. Una operazione di pochi minuti insomma, facilmente praticabile attraverso le impostazioni della tv o del decoder in questione. Ad ogni modo, ancora oggi il mercato, qualora dovesse servire propone delle interessantissime possibilità  quanti ancora necessitano di un decoder ultima generazione.

Digitale terrestre, continuano i problemi per gli italiani: la soluzione può essere trovata su Amazon

Per chi ha ancora bisogno di acquistare un decoder digitale terrestre ultima generazione la soluzione può essere trovata su Amazon. Decoder DVB-T2 HD Edision Picco T265+ a soli 23,90 euro, invece di 29,90 euro, uno dei migliori prodotti disponibili sul mercato, per intenderci. Se il problema è invece la sintonizzazione dei canali bisogna considerare il fatto che in alcune aree del nostro paese la ricezione ancora oggi non è certo il massimo.

La cosa potrebbe risolversi a favore del cittadino grazie ad un piccolo acquisto. Un amplificatore di segnale. Uno dei migliori in assoluto per rapporto qualità prezzo, presenti sul mercato è AMP20 Meliconi in vendita a soli 26 euro. Attraverso questo ulteriore strumento sarà quindi possibile risolvere ogni problema di ricezione e godersi quindi pienamente tutta l’offerta in digitale terrestre.

Da ricordare inoltre che la nuova numerazione nazionale LCN, è stata aggiornata lo scorso luglio. Una volta risintonizzato il vostro dispositivo, dunque, i canali a vostra disposizione, al netto di eventuali altri problemi dovrebbe essere la seguente:

1 Rai 1 HD
2 Rai 2 HD
3 Rai 3 TGR Regione
4 Rete4 HD
5 Canale5 HD
6 Italia1 HD
7 LA7 HD
8 TV8 HD
9 NOVE
10 Emittente locale
11 Emittente locale
12 Emittente locale
13 Emittente locale
14 Emittente locale
15 Emittente locale
16 Emittente locale
17 Emittente locale
18 Emittente locale
19 Emittente locale
20 20Mediaset HD
21 Rai 4
22 Iris
23 Rai 5
24 Rai Movie
25 Rai Premium
26 Cielo
27 27Twentyseven
28 TV2000
29 LA7d
30 La5
31 Real Time
32 QVC HD
33 Food Network
34 Cine34
35 Focus
36 RTL 102.5
37 GM24

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In questo modo insomma il cittadino dovrebbe non avere più problemi legati alla visione dei canali del nuovo digitale terrestre. Una vera e propria rivoluzione insomma, qualcosa di innovativo, di tecnologicamente ambizioso. Una dinamica che però al momento non riesce ancora ad essere goduta dall’intera platea dei telespettatori italiani. Piccoli accorgimenti insomma e lo spettacolo può davvero iniziare.