Assunzioni, occasione d’oro: tempo indeterminato e stipendio super

Concorso per l’assunzione in Centri per l’impiego. Il tempo indeterminato è solo il vantaggio base. Anche la retribuzione è da sogno. Ecco dove.

 

Da tempo non siamo più abituati alle belle notizie. Tuttavia, non bisogna mai perdere la speranza, specie in questi momenti in cui ogni svolta sembra portarci nuove brutte sorprese.

Assunzioni tempo indeterminato
Foto © AdobeStock

Visto mai che, proprio quando meno la si aspetta, arrivi la manna tanto desiderata. Quella che, per chi è in cerca di impiego in una particolare Regione italiana, sembra stagliarsi all’orizzonte. Unendosi ad altre che hanno caratterizzato l’estate. L’amministrazione in questione è quella dell’Emilia-Romagna che, tramite l’Agenzia regionale per il Lavoro, ha indetto un concorso per l’assunzione di 19 figure professionali, da inquadrare come specialisti in Politiche per il lavoro. L’occasione è veramente ghiotta, considerando che il contratto proposto sarà a tempo indeterminato e, soprattutto, lo stipendio sarà proporzionato a quel che ci si aspetta da un impiego cosiddetto “fisso”. Per quanto riguarda il profilo professionale ricercato, si tratta di addetti alle Politiche regionali e tecniche applicative, categoria D e D1 come posizione economica (iniziale).

Come detto, si tratta di un’occasione ghiotta. Anche per il ventaglio di città in cui sarà possibile lavorare, visto che l’amministrazione dell’Emilia-Romagna è alla ricerca di figure per le città di Bologna, Modena, Ferrara, Parma e Piacenza, oltre che per Forlì, Cesena e Codigoro, sempre nel Ferrarese. Per quanto riguarda le mansioni, niente di trascendentale: i compiti previsti prevedono l’accoglienza, l’informazione e il sostegno all’inserimento lavorativo, oltre che un ruolo di gestione e monitoraggio dei percorsi personalizzati per la ricerca di lavoro. Infine, completano il quadro attività di back e front office. Per le prime, in particolare, si prevede la gestione delle procedure amministrative, oltre che il coordinamento delle attività connesse al mercato del lavoro.

Assunzioni a tempo indeterminato, come candidarsi per il concorso

Chiaramente, trattandosi di un concorso la partecipazione sarà subordinata a determinati requisiti. Imprescindibili al fine non solo dell’assunzione ma anche della candidatura. Il personale andrà inserito nei Centri per l’Impiego proprio allo scopo di favorire una maggiore fluidità nella formazione di nuovo personale. Per accedere a tale posizione, i candidati dovranno essere in possesso della cittadinanza italiana (oppure di uno Stato membro dell’Unione europea), oltre che dei requisiti ordinari, quali l’idoneità allo svolgimento delle mansioni, il godimento dei diritti politici, non aver ricevuto condanne penali e, nondimeno, non essere mai stati licenziati da impieghi presso la Pubblica amministrazione. Fondamentale la maggiore età e il non superamento dei limiti del collocamento a riposo. Previste anche alcune prerogative di formazione.

I candidati dovranno essere in possesso del Diploma di Laurea (vecchio ordinamento), laurea triennale, specialistica o magistrale. Inoltre, nel bando è specificato che fra i posti a disposizione 3 saranno riservati alle categorie protette, mentre altri 6 all’adempimento dell’obbligo imposto dalle norme per il diritto al lavoro dei disabili e riserve per volontari delle Forze Armate. Infine, un 20% dei posti sarà riservato a chi ha lavorato come assistente in politiche attive per il lavoro, con esperienza pregressa di almeno due anni.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Prerogative che, naturalmente, riducono il ventaglio dei possibili candidati ma che, al contempo, offrono possibilità di impiego a condizioni che restano vantaggiose. In primis per il contratto a tempo indeterminato proposto e, in secondo luogo, per lo stipendio. Si percepiranno 22.135,47 euro lordo all’anno, pari a 1.845 euro più tredicesima e indennità previste. Occhio alle scadenze: la domanda dovrà pervenire entro il 20 settembre alle ore 12. Dopodiché si partirà con la selezione, con possibile preselezione qualora le domande pervenute siano più di 250.